Il grandissimo campione reduce del nuovo record del mondo nell’Ironman e di due ori e un argento iridati, sabato 26 ottobre sarà presente all’Exposport Venicemarathon Village del Parco San Giuliano di Mestre per incontrare gli studenti delle Alì Family Run, firmare autografi e aiutare la solidarietà.

Se le incredibili imprese del “Zanardi paraciclista” potessero essere racchiuse in un libro, probabilmente le prime pagine sarebbero dedicate alla Venicemarathon. Proprio nell’edizione del 2009, 10 anni fa appunto, Alex vinse la sua prima maratona in hanbike.

La Maratona di Venezia segnò così l’inizio di una nuova era, di una carriera eccezionale che in 10 anni lo ha visto mettersi al collo 4 ori e 2 argenti olimpici e, a livello mondiale, 12 ori, 5 argenti e 1 bronzo senza contare il resto delle imprese in coppa del mondo.

I nuovi record di Alex Zanardi

Ma quello che ha combinato nel weekend che si è appena concluso a Cervia ha ancora più dell’incredibile. Sabato 21 settembre Zanardi ha stabilito il nuovo record del mondo nell’Ironman (3,8 km a nuoto, 180 km in handbike e 42,195 in carrozzina olimpica) abbassando di 36” il suo precedente primato e portandolo così a 8h25’30”. Ma, la cosa ancora più sorprendente è che il giorno successivo, domenica 22 settembre, Alex ha partecipato anche al mezzo Ironman, ricoprendo così in totale 339 km in due giorni. Tutto questo a distanza di una settimana dai mondiali di paraciclismo che si sono svolti in Olanda, dove ha vinto due ori e un argento.

La presenza dell’atleta alla Venicemarathon

In mezzo a tutti questi impegni, per confermare l’amicizia con Venicemarathon, Alex Zanardi sarà presente sabato 26 ottobre all’ Exposport Venicemarathon Village del Parco San Giuliano di Mestre per salutare i ragazzi che prenderanno parte alla corsa promozionale Alì Famiy Run, firmare autografi e aiutare la solidarietà.

In questo video, girato proprio a Cervia alla vigilia dell’Ironman di sabato, Zanardi oltre a sottolineare il suo forte legame con la Maratona di Venezia, invita tutti a correre con il cuore per aiutare il Charity Program, ovvero il programma di raccolta fondi legato alla Venicemarathon e basato sul personal fundraising, ovvero il coinvolgimento di maratoneti ambasciatori di una ‘buona causa’ che si attivano a raccogliere fondi.

Ad oggi, sono ben 17 le associazioni coinvolte con importanti progetti sociali e solidali. Tra queste, è presente per il terzo anno consecutivo il progetto lanciato dallo stesso Zanardi “Obiettivo 3” nato per favorire e sostenere l’avviamento allo sport ad atleti disabili, con l’obiettivo di provare a qualificarne almeno 3 per le Paralimpiadi di Tokyo 2020.

Maggiori informazioni presenti sul sito www.huaweivenicemarathon.it