Prima vittoria in carriera per Victor Perez che ha vinto l’Alfred Dunhill Links Championship con il punteggio di -22, secondo a -21 il padrone di casa Matthew Southgate mentre al terzo posto si sono classificati Paul Waring e Joakim Lagergren a -20. Il nostro Andrea Pavan continua alla grande la stagione chiudendo decimo a -10. Nel field erano presenti anche grossi nomi quali, tra gli altri, Rory McIlroy, giunto undicesimo e Tommy Fleetwood quinto.

Il format dell’Alfred Dunhill Links Championship

Un torneo dunque molto interessante, non solo per via dei tanti “notables” in campo, ma anche perchè una volta ancora si è disputato con il particolare format che prevedeva lo svolgimento dei primi tre giri su tre campi diversi in rotazione: Carnoustie, Kingsbarns e St.Andrews. Il taglio, che è stato dopo 54 buche e non come di consueto dopo 36, ha permesso ai migliori 60 giocatori, più i pari merito, di tornare per il quarto ed ultimo giro sul mitico “The Home of Golf” ovvero l’Old Course di St. Andrews dove il golf è nato e dove fervono già i preparativi per ospitate nel 2021 la centocinquantesima edizione dell’Open Championship.

Oltre al torneo, il pro-am

A corollario si è disputata anche una interessantissima pro-am, vinta dal duo Tommy Fleetwood-Ogden Phipps, che ha visto i professionisti gareggiare in coppia con nomi quali Andrij Shevchenko, sempre più a suo agio con ferri e putt, Luis Figo, Bill Murray e Justin Timberlake.