Ha già fatto la storia, ma non si vuole certo fermare: torna, in occasione della sua 52esima edizione, la Barcolana, la regata più grande del mondo. Epiteto non dato a caso, ma ufficialmente riconosciuto dal Guinness dei Primati, in occasione della 50esima edizione del 2018, quando 2689 imbarcazioni iscritte all’evento fecero la storia, rendendo la Barcolana la manifestazione velistica con più partecipanti in assoluto. Quest’anno l’afflusso sarà certamente minore, ma ciò non scoraggia l’organizzazione, pronta a far vivere a Trieste una decina di giorni all’insegna della Barcolana.

Nata nel 1969, è detta anche Coppa d’Autunno in quanto si svolge alla seconda domenica di ottobre; all’inizio vi partecipavano solo triestini, ma con gli anni la risonanza nazionale ed internazionale dell’evento è andata a crescere, rendendo la gara un appuntamento immancabile per gli appassionati di vela e non solo.

L’evento si svolge nel Golfo di Trieste, con le barche pronte a darsi battaglia su un quadrilatero lungo circa 13 miglia; la partenza è la vera particolarità di questa gara, con le vele che partono appaiate sulla stessa fila.

Barcolana 2020, nel comitato consultivo entrano anche medici e scienziati -  Il Piccolo Trieste

Tutti possono partecipare alla Barcolana 52

Altra particolarità è la possibilità data a chiunque di partecipare: non serve essere esperti velisti per prendere parte alla Barcolana, e anche questo è il motivo dell’alta affluenza all’evento. La gara regina è, ovviamente, la Barcolana, che si terrà l’11 ottobre alle 10:30. Questa, però, sarà solo il coronamento della dieci giorni dedicata all’evento velistico più grande al mondo.

Gli eventi targati Barcolana

Negli anni, infatti, sono state aggiunte diverse gare collaterali, che hanno reso la Barcolana ancora più imperdibile; quest’anno troviamo: la Barcolana Young (03/04 ottobre), dedicata ai giovani velisti tra gli 8 e i 15 anni; la Barcolana Melges 24 (02/04 e 10/11 ottobre), ovvero la quarta tappa del circuito europeo Melges 24; la Barcolana Classic (10 ottobre), dedicata alle barche d’epoca, che si cimenteranno prima in una sfilata, poi in una regata vera e propria; la Barcolana One Design (10 ottobre), regata dedicata alle vele monoposto; Barcolana by Night (10 ottobre 16:00-21:00), una regata serale tra gli equipaggi delle classi monotipo Melges 24, Ufo 28 e Meteor.

Questo per quanto riguarda le regate, ma non mancano altri eventi, come la Barcolana Nuota, gara di nuoto di fondo, la Barcolana FUN, dedicata a eventi sportivi adrenalinici come il windsurf, ed eventi a terra, come il Villaggio Barcolana, con stand allestiti in Piazza Unità d’Italia tra specialità gastronomiche e spazi dedicati agli sponsor. Non mancheranno, infine, i molti trofei assegnati alle più disparate categorie. Ma l’ultima parola sarà data alla Barcolana e al suo vincitore, che continuerà un albo d’oro partito sin dal 1969.