Questo fine settimana a Rimini si darà il via alla terza edizione di BiciAcademy, l’evento di formazione organizzato da Confindustria ANCMA rivolto ai negozianti del settore. Domenica 13 e lunedì 14 gennaio saranno due giornate dedicate esclusivamente al marketing, alla comunicazione digitale e alle tecniche di vendita future.

Come cambierà il negozio fisico tra qualche anno? Come conquistare il target femminile, utilizzare i social, organizzare un evento, fare marketing territoriale e comunicazione in modo efficace? E ancora, come gestire in modo moderno un’officina, finanziare meglio la propria attività, migliorare le performance e i servizi offerti? A queste, e a tante altre domande, troveranno risposta gli oltre 600 negozianti del settore ciclo provenienti da tutto il Paese, che si sono iscritti a BiciAcademy, l’evento formativo organizzato da Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori).

Come sarà organizzato BiciAcademy?

Il business del pedale si prepara al domani attraverso una due giorni di workshop e seminari unici in Italia. Esperti, consulenti internazionali e formatori occuperanno 18 aule del Palacongressi del capoluogo romagnolo e si alterneranno all’interno di un ricchissimo palinsesto formativo promosso anche da numerose aziende associate e pensato per dare i migliori strumenti ai rivenditori e ai meccanici per affrontare le ultime tendenze di mercato, le sfide e le opportunità imposte dal commercio on line.

Non mancheranno inoltre approfondimenti in tema di privacy e concorrenza sleale, normative europee e nazionali, tecniche di vendita e un momento dedicato alle premiazioni al contest per la vetrina più bella e per il negozio storico più antico.

Come ha dichiarato Andrea Dell’Orto, presidente di Confindustria ANCMA: “BiciAcademy è un’opportunità formativa unica in Italia, che è il primo Paese in Europa per numero e qualità di biciclette prodotte, nata e sviluppata insieme alle aziende associate in un momento molto interessante per il settore ciclo. Un’occasione innovativa per migliorare la rete di vendita, accrescere le opportunità di business e per dare più valore alla professionalità e alla passione dei negozianti”.