come diventare paracadutista

Come diventare paracadutista. Tutto sul brevetto.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Come diventare paracadutista è una domanda che si pongono in molti. Vediamo come fare.

Per ottenere la licenza da paracadutista valido per i lanci sul territorio nazionale occorre rivolgersi ad una scuola di paracadutismo riconosciuta dall’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile. È possibile trovarne almeno una in ogni regione. Il corso da paracadutista può essere frequentato a partire dai sedici anni di età, ovviamente con il consenso dei genitori.

Quanti lanci servono per diventare paracadutista?

Il minimo dei lanci in caduta libera per ottenere la licenza da paracadutista è di cinquanta. Ovviamente non è sufficiente l’esperienza sul campo. Per diventare un paracadutista occorre una preparazione teorica e pratica che viene fornita dalle scuole di paracadutismo, oltre al superamento di una prova scritta del tipo “a quiz”. Attualmente molte scuole propongono dei corsi con apprendimento accelerato che consentono di ottenere la licenza in un tempo relativamente breve e che si basano sul superamento di livelli di pratica prestabiliti.

Basta la licenza per lanciarsi?

Purtroppo non basta la licenza per lanciarsi. Oltre ad avere una licenza, infatti, il paracadutista deve dimostrare di avere effettuato almeno un lancio negli ultimi tre mesi. Inoltre sul documento che comprova la licenza, deve essere presente un visto di controllo annuale. Questo visto serve ad attestare che nell’anno precedente è stata effettuata l’attività minima di quindici lanci con il paracadute planante e dieci minuti di caduta liberi complessivi. In caso contrario, il paracadutista dovrà effettuare l’attività per la ripresa e quindi frequentare nuovamente una scuola autorizzata dall’ENAC.

La licenza vale per i concorsi pubblici?

Molti giovani si avvicinano al paracadutismo poiché la licenza da paracadutista consente di aumentare il punteggio in varie graduatorie per entrare nelle forze armate. In alcuni casi non è riconosciuto come punteggio in quanto viene espressamente richiesto il brevetto – abilitazione al lancio rilasciata dall’A.N.P.d’I. (Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia) un’associazione nazionale italiana d’Arma che comprende paracadutisti ex combattenti e militari, pertanto occorre leggere attentamente i vari bandi di concorso per l’arruolamento militare italiano e verificare quali abilitazioni permettono di ottenere punteggio.

Francesco Papa