corso-compatto_ok-500x383@2x

Dimagrire camminando con Alberto Saccani e il nordic walking

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

L’istruttore di nordic walking Alberto Saccani presenta e spiega tutti i benefici di questo sport soffermandosi principalmente sulle differenze da una normale camminata veloce.

Nei parchi milanesi è ormai consuetudine vedere sempre più persone che praticano nordic walking, una camminata sostenuta con il supporto di bacchette, ma pochi di loro utilizzano la tecnica corretta. Per fare chiarezza su questa disciplina abbiamo chiesto l’aiuto di Alberto Saccani, istruttore certificato di nordic walking che da anni ormai organizza corsi e camminate nei parchi milanesi.

“Mi piace definire questo sport come una ginnastica fatta camminando con il supporto dei bastoncini. È bene evidenziare che quest’ultimi debbano essere utilizzati per spingerci sopra e non più come accessorio. In giro vedo sempre più milanesi che praticano erroneamente il nordic walking. Spesso sono figli del fai da te, alcuni hanno anche l’attrezzatura sbagliata.” Spiega Alberto Saccani.

Tecnica e benefici della camminata nordica

La tecnica del nordic walking è similare a quella adoperata nello sci di fondo con la differenza che spostandosi camminando è più difficile coordinare la falcata con la spinta sui bastoncini. Lo sforzo e la fatica infatti sono minori, ma il coinvolgimento della muscolatura è praticamente analogo. Se fatto correttamente la camminata nordica allena praticamente tutti i muscoli del corpo, ma quali sono invece i benefici?

“Il consumo calorico è molto elevato e questo è dovuto a numerosi fattori tra cui per esempio l’utilizzo di tutti i distretti muscolari. I benefici all’organismo sono davvero tanti. Non solo dal punto di vista fisico e metabolico, ma anche per l’apparato cardiocircolatorio e respiratorio. A questi si aggiunge anche il piacere di fare attività fisica in compagnia e senza particolari pretese. Ognuno decide la propria intensità. L’importante è che si arrivi a fine allenamento stanchi ed affaticati.” Risponde prontamente Alberto.

Uno sport per tutti

La versatilità del nordic walking permette che questo sport possa essere praticato da tutti: dai fisici più allenati fino alle persone più anziane e più sedentarie. L’intensità dell’allenamento e la velocità dell’andatura sono dunque delle variabili, ciò che veramente importa è la tecnica corretta. Per questo motivo Alberto Saccani consiglia sempre di farsi aiutare da professionisti: “Iscrivendoti ad un corso di nordic walking di solito si partecipa a dei corsi introduttivi sulla tecnica e al giusto utilizzo del bastoncino per poi passare subito alla pratica. Organizziamo allenamenti in tutti i parchi di Milano dalla durata di un’ora e mezza tra riscaldamento, camminata e stretching finale”.