Continua l’ascesa dell’Italia in questo europeo di volley femminile: stavolta a cedere il passo è la Slovacchia padrona di casa, che viene sconfitta con un sonoro 3-0, non senza difficoltà per le ragazze di Davide Mazzanti. Mercoledì 4 settembre l’Italvolley disputerà il quarto di finale contro la Russia.

Avvio in sordina per l’Italia. Tra le avversarie delle azzurre c’è Kostelanska che mette in difficoltà il muro azzurro e colleziona anche il primo ace della partita. Radosova dai 9 metri impensierisce la ricezione azzurra, ma l’Italia non si da per vinta e cresce di ritmo: Sorokaite mette a segno palle importanti, seguita dal monster block di Folie su Palgutova. A chiudere il set Chirichella per il 25-20.

Al rientro in campo c’è Bosetti al posto di una Sorokaite da 78% in attacco. L’Italia soffre ancora in fase di ricezione e difesa, e non solo. Le azzurre sembrano spente, e Mazzanti dopo un timeout manda in campo la giovanissima Fahr e Sorokaite che finalmente scuotono le compagne e suonano la carica. La centrale, appena entrata, mette a segno due palle di fila e a mettere fine al set è Egonu con due ace di fila.

Nella prima fase del terzo set la Slovacchia sembra in crisi, con Palgutova che prima fallisce una diagonale e poi subisce un muro. L’Italia ne approfitta per allungare. Le padrone di casa rientrano in partita con Hroncekova e Kijakova. Mazzanti chiama il time out, e al rientro Chirichella e Sorokaite vanno a punto. Sul finale di set l’Italia trova otto match point, di cui 4 vengono annullati da una Slovacchia che impensierisce le avversarie. A mettere fine ad un match giocato non al meglio dalle azzurre ci pensa Sorokaite che sigla il 25-20.

DAVIDE MAZZANTI: “Siamo felici di aver superato l’ottavo di finale, anche se non abbiamo espresso un gioco ai nostri livelli. Abbiamo fatto fatica a esprimere il nostro gioco, sia in cambio palla, sia in fase break. Ci sono stati molti errori e questo ci ha impedito di imporre il nostro ritmo, sicuramente c’era tensione e non siamo stati in grado di cambiare marcia. Il ritmo è stato troppo lento, anche con il passare dei set abbiamo limitato il numero di errori. La cosa positiva è che oggi ho visto più continuità in battuta e in più ci sono state diverse variazioni. A partire dai quarti dobbiamo ritrovare il nostro gioco”.

SLOVACCHIA-ITALIA 0-3

(20-25, 23-25, 20-25)

SLOVACCHIA: Radosova 9, Herelova 3, Palgutova 6, Kostelanska 19, Pencova, Kosekova; Spankova (L). Hroncekova 1, Kijakova 4, Szaboova. Non entrate: Hudecova, Oveckova, Fricova, Jancova (L). Allenatore: Fenoglio.

ITALIA: Sorokaite 16, Folie 7, Egonu 17, Sylla 8, Chirichella 7, Malinov 1; De Gennaro (L). Bosetti 1, Fahr 2, Danesi. Non entrate: Orro, Parrocchiale, Enweonwu, Nwakalor.

Allenatore: Mazzanti.

ARBITRI: Muha (Cro), Halasz (Ung).