Continua la corsa delle azzurre in questo Europeo femminile di volley 2019. Ieri sera hanno steso in rimonta la Russia di Vadim Pankov. Dopo ben 8 anni dall’ultima volta, l’Italvolley femminile accede alle semifinali del torneo, dove ad attenderle sabato ci sarà la Serbia.

Il match ha un inizio targato Russia, che con una grande prestazione a muro mette in difficoltà l’attacco italiano. A metà set le azzurre crescono, Egonu e Sylla riescono a trovare il -2 dalle avversarie. Dal centro l’Italia trova ottimi punti, ma sul finale, ai vantaggi, la ricezione pasticciata di Sylla e un muro su Egonu consegnano il set alla Russia (25-27).

Al rientro in campo l’Italia subisce ancora le bordate di Goncharova e Voronkova. A suonar la carica è poi Sylla che da il via ad un buon break italiano. Le azzurre trovano un buon vantaggio, annullato poi da Voronkova e Kurilo. Arriva la reazione di Egonu e Sorokaite che fanno di nuovo trovare il vantaggio alle loro. A chiudere il set è proprio l’opposto italiano con un ace (25-22).

Il terzo parziale vede un inizio tutto a favore della Russia che a muro e in attacco con Parubets fa male alle azzurre. La risposta delle ragazze di Mazzanti arriva a metà set con Egonu e Sorokaite. Il finale è giocato punto a punto. Le azzurre crescono nel fondamentale del muro e riescono ad aggiudicarsi il set ai vantaggi per 27-25.

La Russia vuole il tie break e torna a rispondere con Goncharova ed Efimova. Le buone ricezioni di De Gennaro fa risvegliare l’Italia. Fahr, chiamata in campo, da grande rinforzo al muro, ed insieme a Sorokaite ed Egonu porta l’Italia in pari con le russe. Il sorpasso è per mano di Malinov. Sul finale di set le azzurre si gasano e trovano la vittoria su un muro di Chirichella, ed è semifinale!(25-21)