Venerdì 23 Agosto hanno avuto inizio gli Europei di Volley Femminile. Le nostre azzurre, fresche di qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo 2020, hanno già disputato i tre importanti match del loro girone, conquistando tre nette vittorie per 3 a 0. Infatti, dopo Portogallo ed Ucraina, ieri sera a cadere sotto le bordate azzurre è stato il Belgio.

Nel primo set l’Italia conquista già un parziale di 7-1 grazie a Egonu e Sylla che mettono a segno una free-ball e un mani-out. E’ sempre la schiacciatrice di Conegliano, autrice di 20 punti, ad impensierire e mandare in tilt le avversarie belghe. Van Gestel a muro proprio su Egonu cerca di mantenere vive le sue, ma il set si arresta sul punteggio di 25-18.

Al rientro in campo è il Belgio a partire forte grazie agli errori delle azzurre al servizio e in fase di attacco. Le avversarie conquistano un break di 4 punti, complici gli attacchi vincenti di Herbots. Inizia poi la rimonta delle ragazze di coach Mazzanti. L’attacco di Sorokaite ed in due muri di Egonu e Folie fanno sì che si proceda poi punto a punto. Il finale di set è tutto giocato al centro. Folie e Chirichella, letali, fanno conquistare all’Italia anche il secondo set per 25-21.

Il parziale si apre con gli ace e un muro di Egonu. Questa fase positiva si chiude con gli errori di Sylla e Malinov. Momento che dura poco, infatti proprio Sylla sale in cattedra e con la complice Egonu, siglano punti a ripetizione. Il Belgio cerca la risposta con l’ace di Van de Vyver e gli attacchi di Herbots. L’Italia non si fa sorprendere e chiude il set ed il match con Sylla per 25-23.

ITALIA-BELGIO 3-0

(25-18, 25-21, 25-23)
ITALIA: Sorokaite 10, Folie 6, Egonu 28, Sylla 13, Chirichella 3, Malinov 1, De Gennaro (L), Parrocchiale, Orro. Non entrate: Fahr, Nwakalor, Bosetti, Danesi, Enweonwu (L).

Allenatore: Mazzanti.

BELGIO: Grobelna 1, Van Gestel 6, Janssens 6, Van De Vyver 1, Herbots 10, Sobolska 8, Ruysschaert (L), Van Avermaet 2, Van Sas, Goliat, Strumilo, Guilliams. Non entrate: Lemmens, Stragier

Allenatore: Vande Broek

ARBITRI: Kovar (Cze) e Ivanov (Bul).