L’Italia di coach Mazzanti sembra inarrestabile. Martedì sera contro la Slovenia, battuta con uno schiacciante tre a zero, le azzurre segnano un poker di vittorie nel girone, con la possibilità di confermarsi le prime della classe.

Cronaca del match

Il primo set è stato il più combattuto del match, con un inizio botta e risposta tra le due formazioni. L’Italia cerca di staccare le avversarie, ma la crescita della slovena Mlakar mette in difficoltà il muro azzurro. Sul finale di set la Slovenia trova due set point, ma la formazione di coach Mazzanti non si perde d’animo: Egonu e Sorokaite annullano i primi due set point. Si va ai vantaggi, dove Malinov trova l’ace del 27-25.

Nel secondo set non c’è storia. L’Italia torna in campo con una carica non indifferente. Una Sylla scatenata, Danesi e Chirichella devastanti al centro, le azzurre chiudono il set per 25-8.

Nella terza frazione la Slovenia mette la testa a posto, e tornando in campo la solita Mlakar crea problemi alle azzurre. L’Italia non si fa prendere dal panico: il primo tempo di Chirichella, seguito da un ace di Egonu, fanno mettere la testa davanti. La Slovenia si difende con Mori e Vovk, ma l’Italia cresce a muro e torna letale. Il match point viene siglato da Chirichella a muro.

Con questa vittoria l’Italia si piazza prima in classifica nel girone B con 4 vittorie e 12 punti. Questa sera la sfida decisiva con le padrone di casa della Polonia. Match che permetterà alle azzurre di conoscere il nome delle avversarie negli ottavi di finale.