L’idea di Andrea Antonelli, bagnino e gestore del Bagno Hoasy, è diventata un prototipo grazie alla collaborazione di Mpt Plastica di Calcinaia.

Il Purf è sicuramente una disciplina poco conosciuta, ma la tavola da surf a remi sarà la prossima ossessione estiva sulle spiagge tirreniche. Ideata da Andrea Antonelli, 43 anni e gestore, insieme alla sua famiglia, del Bagno Hoasy a Tirrenia, al momento è un brevetto grazie alla collaborazione con la Mpt Plastica di Calcinaia.

“Non avevo niente, soltanto un’idea e tanta voglia di metterla in pratica. Nessuna nozione scolastica, ma l’esperienza di venticinque anni come assistente bagnante che includeva anche la voga su patino a remi. Nessuno a cui presentarla, ma una precedente invenzione che mi dava la possibilità di poter ancora dire la mia sapendo che, in caso di fallimento, non avrei avuto più voce per raccontare e nemmeno orecchie che mi ascoltassero.” Ha dichiarato l’inventore.

Da allora l’idea si è sviluppata fino a diventare un vero e proprio prototipo che il bagnino ha già testato. “Devo ancora fare alcuni accorgimenti, ma sicuramente posso dire che funziona. Sono già arrivati i primi elogi e persino dalla federazione italiana di canottaggio, dal presidente nazionale degli stabilimenti balneari e dalla federazione italiana salvamento.”

La collaborazione con Mpt Plastica di Calcinaia

Dopo una prima fase in cui il purf era solamente un prototipo costruito dallo stesso Antonelli, l’azienda Mpt Plastica di Calcinaia, che dagli anni ’70 realizza articoli in plastica di ogni dimensione e per qualsiasi settore, ha deciso di prendersi a carico la realizzazione di un primo modello. Prima però il bagnino del Bagno Hoasy ha dovuto dimostrare l’efficacia del modello con una tavola a remi grezza.

Come afferma Fabio Taviani, uno dei titolari dell’azienda: “Antonelli ci ha contattati e il progetto ci è subito piaciuto. Così abbiamo provveduto ad acquistare il materiale necessario per realizzare il prototipo che è poi stato sviluppato da lui. Per il momento abbiamo presentato la domanda di brevetto. L’obiettivo è quello di produrlo e metterlo in commercio.”

Al momento al progetto ci stanno lavorando ingegneri e specialisti per rendere il prodotto ancora più elegante e pratico.

Com’è una tavola da purf?

Il purf si avvale di una tavola da surf sulla quale vengono montati due remi con un kit facile da montare e smontare. Questa sua malleabilità permettere a chiunque di poter fare un giro in mare, o in altri casi sul lago, senza incontrare problemi di equilibrio o di dover avere un’imbarcazione per remare.