Federica Constantini 1

Federica Constantini: pattinando con dolcezza

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Dopo essere stata per quasi quindici anni un’atleta della nazionale italiana di pattinaggio artistico, per due anni una delle protagoniste del musical “Winx on ice”,  maestra del programma televisivo di Rai 1 “Notti sul Ghiaccio”, Federica ha aperto un blog, Dolci Senza Burro, dedicato alla sana ma golosa alimentazione ed è stato subito un successo.

Coniugare buona tavola e forma fisica

Federica chi ha rivelato che l’idea di Dolci Senza Burro è nata dalla «necessità di trovare un equilibrio tra la forma fisica e la passione per la buona tavola». Le ricette proposte sul blog, infatti, pur essendo molto golose sono estremamente sane. Inoltre nello scegliere i dolci da presentare, non tralascia la semplicità della loro realizzazione, rendendole alla portata anche dei cuochi più inesperti. Un esempio tra tutti il panettone senza burro, una delle preparazioni più complesse, ma che può essere realizzato solo applicandosi con una certa dose di buona volontà. Anche se i piatti preferiti di Federica sono la torta di mele («perché è la torta che ricorda un po’ l’infanzia, fa molto casa, profuma di famiglia») e «da buona siciliana» la parmigiana.

Una passione di famiglia

La passione per il pattinaggio di Federica nasce da bambina. Il padre, infatti, è stato un giocatore di hockey professionista, quindi, ci dice: «io ero per forza destinata a fare la pattinatrice». C’è però del sangue siciliano che batte nelle sue vene e la sua vita è sempre stata in bilico tra il freddo della pista di pattinaggio e il sole della sua Regione d’origine. «È vero – ci ha detto – vivo al nord, faccio un lavoro al freddo, ma adoro il caldo. Forse per questo alterno al freddo della pista il calore dei fornelli».

Il pattinaggio: uno sport duro

«Il pattinaggio – confessa Federica – è uno sport molto faticoso. Bisogna allenarsi sei giorni su sette, ovviamente per svolgerlo a livello professionistico. Per trovare le motivazioni l’agonismo è fondamentale, a me piacciono le sfide e l’adrenalina prima e dopo la gara mi aiutava a superare i sacrifici che ho dovuto affrontare nella mia carriera». Sacrifici che però le hanno permesso di vincere i campionati italiani e dunque di togliersi enormi soddisfazioni. Anche perché secondo Federica il pattinaggio è «uno degli sport più completi che ci sia e oltre alla prestazione agonistica, dà anche molto rigore nella vita». E aggiungiamo noi:  permette qualche strappo alla regola al momento del dessert!

di Francesco Papa