Le date erano state decise e confermate già da tempo, ma quanto successo da marzo avrebbe potuto bloccare tutto. Ora invece la sensazione è che l’evento non verrà annullato: la terza edizione del Festival dello Sport di Trento si terrà, per il momento, come da programma, dall’8 all’11 ottobre. C’è da vedere, però, se ci saranno dei cambiamenti rispetto ai progetti iniziali, dato che il Covid ha influenzato molto lo sport di quest’anno, a partire dal rinvio dei Giochi Olimpici, che sarebbero stati sicuramente argomento di punta di questa edizione.

È molto probabile, invece, che proprio l’impatto della pandemia sullo sport sarà l’argomento principale, vista appunto l’influenza che ha avuto. Da vedere anche se cambierà il tema del festival: dopo “Il record” della prima edizione, e “Il fenomeno, i fenomeni” della seconda, quest’anno toccherebbe a “I campioni”, con annesso sottotitolo del festival “We are the champions”; un tema che può sposarsi bene anche con gli ultimi eventi.

L’ultima parola spetterà al comitato organizzatore, composto dalla Gazzetta dello Sport e dal Trentino (rappresentato da Provincia Autonoma di Trento, Comune di Trento, Trentino Marketing e Apt di Trento).

L’affluenza, nel caso in cui l’evento non sia limitato, sarà importante: l’anno scorso si sono contate 65mila presenze nei 140 eventi totali, patrocinati da ben 350 ospiti, e si spera di riuscire a bissare, al netto delle possibilità, queste importanti cifre. Ottimo intanto il lavoro fatto online, con un sito (ilfestivaldellosport.it) ricco di informazioni pratiche su come raggiungere Trento e come gestire la propria presenza sul posto nei giorni dell’evento.

Si aspettano invece notizie ufficiali circa la conferma dell’evento e cosa verrà mostrato, ma c’è ancora tempo ed è giusto agire con prudenza in una situazione che sembra tutt’altro che prevedibile, ma che gli appassionati sperano si concluda con la conferma del festival senza limitazioni.