maxresdefault

Final Six 2021: il trionfo della Brixia Brescia e della Pro Patria Bustese

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Si è concluso il campionato di Serie A1 di ginnastica artistica femminile e maschile con la Final Six 2021. Sul gradino più alto salgono Brixia Brescia e Pro Patria Bustese 

Sabato 15 e domenica 16 maggio al Pala Vesuvio di Napoli si è svolta la Final Six, il nuovo format di gare che ha decretato le due squadre vincitrici del campionato di Serie A1. La 36esima edizione del massimo torneo a squadre FGI è stata vinta dalla Brixia Brescia, per le femmine, e dalla Pro Patria Bustese per i maschi. 

Uno scudetto dolceamaro per la Brixia Brescia 

Al suo 19esimo titolo italiano di Serie A femminile, la squadra è riuscita ad ottenere 29 punti posizionandosi davanti alla Ginnastica Civitavecchia e al Centro Sport Bollate. Questo è l’ottavo Scudetto consecutivo per la società di Folco Donati che, ormai da anni regala grandissime emozioni a tutti gli appassionati di questo sport. Le ragazze allenate da Enrico Casella, il direttore tecnico nazionale, hanno dimostrato un ottimo stato di forma facendoci ben sperare per le Olimpiadi di Tokyo 2021.

Nei vari trielli abbiamo potuto assaporare una Giorgia Villa al top in parallele e in trave dimostrando così di poter ambire a grandi traguardi. Alice D’Amato è scesa in pedana più determinata che mai eseguendo un esercizio impeccabile sui due staggi e un volteggio di altissimo livello. Un grande ed atteso ritorno per la sua gemella Asia e Elisa Iorio che purtroppo ad inizio campionato hanno dovuto fermare la preparazione a causa di un infortunio.

Vista l’assenza di Vanessa Ferrari, i riflettori questa volta erano puntati tutti su Angela Andreoli. Il nuovo talento bresciano di classe 2006 ha collezionato un incredibile 14.000 a corpo libero, ma due cadute in trave. Nota amara invece per Martina Maggio e Giorgia Leone che han dovuto abbandonare il campo di gara a causa di due brutte cadute.

Grande festa a Busto Arsizio 

Grandissimi festeggiamenti nell’artistica maschile con la vittoria della Pro Patria Bustese. La società di Busto Arsizio, con più di 140 anni di storia, ha finalmente conquistato il suo primo titolo italiano. Era dal 2012 che una squadra lombarda non saliva sul gradino più alto del podio e a compiere l’impresa sono stati l’aviere dell’Aeronautica Militare Ludovico Edalli e il bronzo europeo al copro libero Nicola Bartolini. Insieme ai propri compagni sono riusciti a collezionare 27 punti speciali posizionandosi così davanti ai campioni uscenti della Virtus Pasqualetti e dei ginnasti della Giovanile Ancona.