L’Emilia-Romagna sarà in questi mesi protagonista assoluta per quanto riguarda lo sport. È da qui, infatti, che passeranno alcuni tra gli eventi sportivi più importanti del momento: dall’apertura a Rimini del calciomercato ai due Gran Premi della Moto Gp di Misano Adriatico, dai Campionati Italiani Cadetti di atletica leggera alle tappe del Giro d’Italia di metà ottobre, fino al grande ritorno della Formula 1 a Imola a novembre, ciliegina sulla torta di tre mesi ricchi di sport.

Questi eventi avranno luogo da settembre, ma anche agosto si rivela ricco dal lato sportivo, soprattutto per quanto riguarda la divulgazione storica e i memoriali. Tra gli altri il 26 agosto ai Giardini Ducali di Modena si terrà Mondiali di Volley 1990. Generazione di fenomeni, una conferenza per ricordare la vittoria ai mondiali, tenutisi quell’anno in Brasile, della Nazionale Italiana di pallavolo, uno dei primi campionati nazionali vinti che diede il via a un decennio ricco di vittorie.

Mondiali di Volley 1990: Generazione di fenomi, la genesi del nome

Il nome dell’evento deriva dal modo in cui venne apostrofata la squadra nazionale di quegli anni, per l’appunto Generazione di Fenomeni, ideato dal giornalista Jacopo Volpi nel 1994. Nome usato chiaramente non a caso, perché quella nazionale viene ricordata ancora oggi come una delle più forti di tutti i tempi, che riuscì a portare all’Italia i primi successi internazionali, di cui prima era a digiuno.

Cronistoria della generazione di fenomeni | L'Ultimo Uomo

Tutto iniziò nel 1989, con l’insediamento dell’allenatore Julio Velasco, primo allenatore nella storia della nazionale a tempo pieno, i cui accorgimenti portarono subito alla vittoria di un campionato europeo, nello stesso anno. Da lì i successi si susseguirono fino al 2000, arrivando a racimolare 21 medaglie d’oro, 5 d’argento e 4 di bronzo grazie all’apporto dello stesso Velasco, di Bebeto e di Andrea Anastasi, che ne proseguirono l’opera, ma anche e soprattutto di un gruppo compatto e composto di molti fenomeni.

Tra gli altri ricordiamo lo stesso Anastasi, tra gli iniziatori del ciclo, Lorenzo Bernardi, Marco Bracci, Ferdinando De Giorgi, Luca Cantagalli, Andrea Giardini, Paolo Tofoli, Andrea Giani, Andrea Zorzi, e tanti altri potrebbero essere citati.

Gli ospiti dell’evento

Giani e Zorzi in particolare saranno gli ospiti dell’evento modenese, moderato da Marco Caronna, per ricordare la vittoria di quel Mondiale giocato ormai trent’anni fa, forse quello ricordato con più piacere dagli appassionati essendo il primo dei tre mondiali vinti negli anni ’90, nonché una delle prime vittorie di un ciclo fenomenale e dal sapore quasi leggendario.