nadia-comaneci-storia-1

Ginnaste da dieci, un punteggio mai più raggiungibile!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Non solo Nadia Comaneci, ecco tutti i dieci perfetti che sono passati alla storia della ginnastica artistica

L’esercizio alle parallele asimmetriche di Nadia Comaneci presentato alle Olimpiadi di Montreal del 1976 passerà alla storia come il primo dieci perfetto. La ragazza divenne un vero e proprio mito, ma in realtà non fu la sola a raggiungere la perfezione in un campo gara internazionale. Prima e dopo di lei diverse ginnaste e ginnasti sono riusciti a raggiungere tale traguardo al punto da spingere la FIG, la Federazione Internazionale di Ginnastica, a cambiare radicalmente il sistema di punteggi

Dal 2006 infatti tutto il mondo adotta un nuovo sistema di valutazione che prevede una nota D, difficoltà, e una nota E, esecuzione. La somma dei due valori dà vita al punteggio finale rendendo così l’odierno sistema di valutazione più meritocratico e più tecnico. Non essendoci più un canonico punteggio massimo raggiungibile, si ha meno la percezione della spettacolarizzazione. Non esisterà più quella performance da standing ovation, quella che lascerà i giudici senza 

Il 10 perfetto di Nadia Comaneci

Come si suol dire la prima volta non si scorda mai. L’iconico esercizio alle parallele asimmetriche di Nadia Comaneci presentato il 18 luglio 1976 entrò per sempre nell’immaginario collettivo come una sorta di leggenda. Appena quindicenne la ginnasta rumena compì un’impresa mai vista tra i due staggi con nuove combinazioni incredibili. Successivamente ripropose questa performance altre sei volte. 

In pochi però sanno che la Comaneci eseguì il suo primo e vero dieci perfetto al volteggio quando ancora si adoperava il vecchio cavallo. Fu proprio a questo attrezzo che la ragazza mostrò la perfezione all’American Cup. Il risultato ovviamente passò un po’ in sordina e la giovane ginnasta fu ricordata principalmente per l’oro Olimpico.

Il dieci di Vera Caslavaska

Una piccola precisazione va ovviamente fatta. Il primissimo 10 perfetto fu realizzato dalla ginnasta Vera Caslavaska agli Europei del 1967, esattamente nove anni prima di Nadia. Il fatto che fu compiuto in una competizione continentale fece passare in secondo piano tale risultato per poi andare nel dimenticatoio.

Il 10 di Nellie Kim

La sovietica Nellie Kim, grandissima rivale della giovane Nadia, è stata invece la prima ginnasta a realizzare un dieci al corpo libero. Tale impresa fu compiuta proprio a Montreal 1976 aggiudicandosi così l’oro di specialità passando davanti alla rumena.

Altri ginnasti da dieci

Una volta abbattuto il muro, è stato poi facile arrivare a conquistare il 10 perfetto. Tra le tante spiccano Yelena Davidova e Mary Lou Retton. Quest’ultima è considerata una vera e propria leggenda della ginnastica statunitense dal momento che è la prima non europea ad aggiudicarsi il massimo punteggio nel concorso generale alle Olimpiadi di Los Angeles 1984.

I nomi delle ginnaste che raggiunsero la perfezione non finiscono qui. Tra le tante bisogna infatti ricordare anche Ma Yahong, Simona Pauca, Ecaterina Szabo, Elena Shushunova ai Giochi di Seoul 1988 e Svetlana Bonginskaya

Barcellona 1992, l’ultimo dieci della storia

Fu alle Olimpiadi di Barcellona 1992 che si chiuse per sempre un’epoca. Visto il pregresso, nessuno si sarebbe mai aspettato che fu proprio Lavinia Milosovici a prendere l’ultimo dieci nella storia a corpo libero.