Grazie ad un accordo tra RCS Sport, organizzatore della Corsa Rosa, e Zwift, la piattaforma globale di allenamento e competizione online per ciclisti, tutti potranno simulare alcune delle tappe a cronometro del Giro e confrontare il proprio tempo con quello dei professionisti. Già da sabato 11 maggio sarà possibile trovare sulla piattaforma la Cronometro di Bologna e disputarla lo stesso giorno in cui verrà affrontata dai pro.

Che cos’è Zwift

Zwift è stata la prima azienda ad utilizzare la tecnologia dei videogiochi per portare l’esperienza degli sport outdoor al chiuso. Gli atleti di tutto il mondo possono competere tra di loro in un mondo virtuale proprio come avviene per i videogame multiplayer collegando i rulli al computer. Dà la possibilità di cimentarsi in percorsi mitici per il ciclismo, come le classiche monumento e le più celebri salite dei grandi giri.

La prima tappa disponibile

La Cronometro di Bologna misura 8,2 km con la famosa salita di San Luca, 2,1 km con una pendenza media del 9,7% e una pendenza massima del 16%, è stata riprodotta virtualmente in maniera fedele, metro per metro. Sarà così possibile immergersi tra i portici del centro storico della città come se si disputasse realmente la crono. Gli iscritti a Zwift che la affronteranno entro il 14 maggio parteciperanno a un sorteggio con la possibilità di vincere la Maglia Rosa firmata dal vincitore del Giro 2019.

La tecnologia aiuta lo sport

“Il Giro d’Italia ha una lunga storia di innovazione“, afferma Paolo Bellino, Amministratore Delegato RCS Sport, organizzatore del Giro d’Italia. “È sempre una gara entusiasmante e non abbiamo mai avuto paura di sperimentare nuovi modi per trasmettere queste emozioni ad appassionati e tifosi. Quest’anno, siamo felici di poter portare un nuovo progresso tecnologico alla gara. Questo progetto non solo offre ai fan di tutto il mondo la possibilità di avvicinarsi alla gara sperimentando una tappa, ma offre anche ai corridori in gara un nuovo modo di prepararsi per l’inizio delle competizioni”.