Negli Stati Uniti conoscono molto bene come onorare coloro i quali combattono per difendere la patria, il Veteran’s Day rappresenta infatti la ricorrenza americana per eccellenza e, proprio in questo giorno, anche lo sport omaggia i veterani di guerra.

Il 13 Novembre del 2011 lo sport a stelle e strisce volle onorare i militari disputando una partita di basket tra due delle squadre universitarie più popolari del paese, North Carolina e Michigan State, sul ponte di una portaerei attraccata al porto di San Diego. Davanti all’allora Presidente Obama e circa 8.000 spettatori, quasi tutti militari, le due squadre si sfidarono in quella che venne definita come una delle partite di basket più belle della storia USA.

Tecnicamente la partita fu divertente e caratterizzata da due particolarità: la prima fu il giocare all’aperto che causò, almeno all’inizio, qualche problema di mira per i giocatori ai quali mancarono i consueti riferimenti presenti all’interno dei palazzetti; la seconda che l’incontro venne interrotto per pochi minuti per la consueta cerimonia dell’ammaina bandiera.

Il fascino unico di giocare in tale location per omaggiare i servitori della patria, per di più alla presenza del Presidente, lasciò nella memoria di tutti i protagonisti dei ricordi indelebili.