immersioni Sardegna

Giro d’Italia delle immersioni: Sardegna

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Le immersioni in Sardegna offrono una grande varietà di esperienze.

Continua il nostro viaggio lungo le coste italiane alla ricerca dei migliori luoghi per le immersioni. Dopo essere stati in Abruzzo la scorsa settimana, oggi visitiamo i numerosi luoghi per le immersioni in Sardegna. Parleremo di fondali cristallini, di grotte, di relitti e di pareti a picco sul fondo del mare popolate di una vita sottomarina tutta da scoprire.

immersioni Sardegna

Le immersioni in Sardegna: un “mare protetto”

La Sardegna è un’area marina protetta. Questa particolare condizione di tutela ha consentito alla vita sottomarina intorno all’isola dei quattro mori di mantenere un’originalità rara in tutto il Mediterraneo. Immergendosi nelle acque sarde, infatti, è possibile imbattersi in molte specie di pesci: barracuda, orate, cernie, scorfani e castagnole. Anche la vita vegetale è impressionante. Difatti è possibile osservare numerose spugne di diversi colori, gorgonie, coralli rossi, cavallucci marini, Pinna Nobilis e altro ancora.

immersioni sardegna

I migliori siti di immersione in Sardegna

Per gli appassionati di grotte è immancabile l’immersione nella Grotta del Nereo. Si tratta di una delle grotte sottomarine più grandi del Mediterraneo. Presenta dieci diversi ingressi, archi e tunnel, è possibile effettuare immersioni attraverso tunnel lunghi e spaziosi con camere d’aria. Per gli appassionati di relitti, invece, consigliamo il Golfo di Orosei. In questo sito ci sono due relitti di particolare interessi. Il primo è il relitto del Nasello, un’imbarcazione lunga quarantacinque metri affondata durante la Seconda Guerra Mondiale. Il secondo è il relitto del KT-12, una nave militare tedesca affondata nel 1943 durante un viaggio verso il Nord Africa. Per chi, invece, preferisce osservare da vicino specie di pesci, consigliamo la Secca delle Cernie. Un sito popolato, come dice il nome, di grandi cernie così abituate ai sub da poter essere avvicinate e osservate con molta tranquillità. Oltre alle cernie è possibile incontrare dentici, spigole e banchi di barracuda, ma anche spugne e anemoni.

immersioni sardegna

Francesco Papa