I gigantisti della nazionale americana guidati da Forest Carey hanno trovato le piste della skiarea in condizioni ideali per perfezionare la preparazione in vista dei prossimi appuntamenti di Coppa del Mondo nell’arco alpino.

Un arrivo atteso quello degli atleti americani, ormai di casa, sull’Alpe Cimbra. Teatro degli allenamenti dalla giornata di lunedì e fino a venerdì prossimo la pista Salizzona e la pista Agonistica, ormai da molti anni apprezzate e richieste dai team più importanti al mondo, in virtù delle caratteristiche tecniche e della perfetta preparazione curata dalla società impianti in collaborazione con lo Ski team Altipiani.

Abbiamo lavorato con grande impegno nei giorni precedenti il loro arrivo – afferma Denis Rechper poter garantire delle piste perfette, mettendo in campo tutte le competenze tecniche e professionali maturate in questi anni nel gestire i grandi team dello sci internazionale.”

Gli sciatori americani

In pista in questi giorni tutto lo squadrone delle discipline tecniche: Ted Ligety, Tommy Ford, Brian McLaughlin e River Radamus.

Per gli sciatori statunitensi è ormai un’abitudine ritornare in Trentino per allenarsi e prepararsi in vista dei grandi appuntamenti europei del calendario di Coppa del Mondo. Ad accoglierli il grande entusiasmo dei tanti appassionati che frequentano la nostra skiarea – afferma Daniela Vecchiato Direttore dell’Apt Alpe Cimbrama anche un contesto che sa fare star bene questi grandi campioni e svolgere il loro lavoro di preparazione in condizioni ottimali. Ovviamente li stiamo coccolando con piatti a base di prelibatezze trentine e con l’accoglienza discreta e sincera di cui questi grandi atleti hanno bisogno per sentirsi come a casa.

La presenza della nazionale americana di sci alpino sulle nevi dell’Alpe Cimbra – sottolinea Maurizio Rossini CEO di Trentino Marketingsi inserisce in un progetto più ampio che vede il Trentino come base di allenamento per alcuni prestigiosi team. Oltre ad una grande occasione di promozione, questo è anche un importante riconoscimento della qualità della nostra offerta in termini di tracciati e infrastrutture”.