In questi giorni di emergenza dovuti alla diffusione del Coronavirus, gli italiani sono chiamati a restare a casa per la loro sicurezza e per quella degli altri. Sono davvero tante le attività che si possono fare tra le mura domestiche. Oltre ai numerosi workout che circolano in rete, è possibile dedicarsi alla cucina. Per questo motivo theSportSpirit ha coinvolto la chef Andrèia Saito, titolare del ristorante Acquamatta, per la realizzazione di tre semplici, ma gustose ricette.

Focaccia a lievitazione lunga

Ingredienti:

300g farina 00

200g farina di manitoba

300 ml acqua fredda

40g olio d’oliva

10g sale

15g lievito di birra

Semola

Al lavoro:

Mettere la farina, il lievito e l’olio nell’impastatrice a velocità minima. Aggiungere l’acqua un po’ alla volta e per ultimo il sale. Una volta che tutti gli ingredienti si sono amalgamati, aumentare a velocità massima e lasciarlo impastare per circa 15 minuti. Spostarlo in un contenitore precedentemente unto con dell’olio. Coprire con la pellicola e lasciarlo lievitare in frigo per 48 ore.

Trasferire l’impasto su un piano da lavoro cosparso di semola e appiattirlo con le dita dal centro verso l’esterno. Eliminare la semola in eccesso e trasferire l’impasto in una teglia unta con olio d’oliva. A questo punto, si può cuocerla solo con un filo d’olio d’oliva e sale oppure condirla a piacere. Nella foto, ho usato la crescenza e delle zucchine all’aglio e peperoncino. Cuocere in forno a temperatura massima per 10/15 minuti.

Strudel di mele, mandorle e amaretti

Ingredienti:

200g pasta pillo

4 mele

100g lamelle di mandorle tostate

150g amaretti

100g miele

5g cannella in polvere

70g burro

Zucchero a velo

Al lavoro:

Tagliare le mele a dadini e mescolarle al miele, cannella, amaretti sbriciolati e mandorle. Stendere il primo foglio di pasta fillo e spennellarlo con del burro fuso. Adagiare sopra il secondo foglio e spennellare anche questo; procedere allo stesso modo per tutti i fogli. Distribuire le mele su uno dei lati corti. Chiudere lo strudel partendo dai lati più corti e arrotolare su se stesso. Una volta arrotolato tutto, spennellare tutta la superficie con del burro fuso. Trasferire lo strudel su una teglia. Infornare a 180 gradi e cuocerlo per 25 minuti o finché sarà dorato. Sfornare e lasciar riposare per almeno 20 minuti prima di affettarlo. Appena prima di servirlo, spolverarlo con lo zucchero a velo.

Insalatina di baccalà alla catalana e patate schiacciate

Ingredienti:

500 g di baccalà (io ho usato baccalà islandese dissalato)

1 pomodoro

1 cipolla rossa

1 carote

1/2 peperone rosso

2 gambi di sedano

4 patate

olio extravergine d’oliva

sale

pepe

basilico

Al lavoro:

Per prima cosa, sbollentare le patate intere. Intanto, cuocere il baccalà a vapore per circa 10/15 minuti (dipende dalla grandezza dello stesso). Togliere le spine e separarlo a falde. Tagliare tutte le verdure a julienne (a listarelle sottili). In una ciotola, mescolare il baccalà, le verdure e condire il tutto con sale, pepe e abbondante olio. Quando le patate saranno tiepide, sbucciarle e schiacciarle grossolanamente con le mani. Condirle con sale, olio, pepe e basilico. Montare sul piatto uno strato di patate schiacciate ed adagiare sopra l’insalata di baccalà.