Costa02

La Triple di combinata nordica a gennaio in TV

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Tre giorni di Coppa del Mondo tra Predazzo e Lago di Tesero come di consueto.Buone sensazioni per gli azzurri in avvio di stagione, Costa (FFOO) è 18°.

La combinata nordica, è un classico, ha aperto la stagione di Coppa del Mondo lo scorso weekend in Finlandia, quindi, dopo l’annullamento degli appuntamenti di Lillehammer (NOR) e Otepää (EST), la Val di Fiemme sarà la terza tappa di un calendario martoriato dal Covid. Tra Ruka (FIN) e le tre giornate del 15,16 e 17 gennaio della Val di Fiemme, con le gare di salto a Predazzo e quelle di fondo a Lago di Tesero, ci sono nel bel mezzo le prove di Ramsau (AUT).

Jarl Magnus Riiber – 16 podi con 14 vittorie la scorsa stagione ma soprattutto detentore della Coppa del Mondo e vincitore anche in Val di Fiemme nella triple dello scorso gennaio – ha già aperto da protagonista a Ruka con due vittorie e una squalifica nel ‘provisional round’ per la tuta non conforme. Un peccato non certo veniale, perché nella località finlandese spesso il vento la fa da padrone ostacolando il salto degli atleti e così è stato anche domenica, col risultato che i concorrenti hanno effettuato la sola frazione di fondo, cui è stato poi sommato il punteggio proprio del provisional round, e quindi in questo caso Riiber è rimasto fuori dai giochi.

Ma in attesa del triplo appuntamento fiemmese, quattro giorni in verità perché il provisional round a Predazzo sarà giovedì sera, la notizia è che la squadra italiana ha esordito in maniera positiva, con Samuel Costa a punti in tutte e tre le giornate, e a punti anche Aaron Kostner e Raffaele Buzzi.

E Alessandro Pittin? Il forte combinatista di Cercivento, fiemmese d’adozione, lo ha raccontato sui social, è rimasto a casa bloccato purtroppo dal Covid e costretto ad ammirare rivali e compagni in TV, un po’ come saranno obbligati a fare tutti gli appassionati di combinata nordica in occasione delle tre gare di Coppa del Mondo italiane. Proprio in rispetto delle disposizioni anti Covid volute della FIS, dalla Provincia di Trento e dalle autorità nazionali, infatti, le gare proposte dal comitato Fiemme Ski World Cup si disputeranno a porte chiuse con severi protocolli per atleti, addetti ai lavori e volontari. Per tutti ci vorrà il tampone negativo così da creare un’area ‘Covid free’ e proteggere in particolare gli atleti. Obbligo per tutti di mascherina, ovviamente non per gli atleti durante la gara, controllo della temperatura e distanziamento sociale. Immagini trasmesse in TV da RAI ed Eurosport per il panorama italiano, ma anche dalle emittenti nazionali più prestigiose in tutto il mondo.

Il calendario dell’evento

Il programma annuncia per giovedì 14 gennaio, alle 19, il Provisional Round col salto dal trampolino HS 104, poi venerdì si entrerà nel vivo col primo salto alle ore 10, quindi alle 13.15 la Gundersen si completerà con 10 km di fondo a Lago di Tesero. Sabato 16 gennaio giornata della Team Sprint con il salto sull’HS 104 alle 10 e la frazione di fondo alle 13.30 con la 2×7,5 km. Conclusione domenica con un’altra gara individual, stesso format di venerdì, con salto alle 10 e fondo alle 14.15. Stavolta niente manifestazioni di contorno e nemmeno l’apprezzata iniziativa ‘Jump in the Breakfast’, che in passato coinvolgeva numerosi scolari predazzani da anni ospiti fissi al trampolino.

Con le temperature favorevoli si è già iniziato ad innevare il trampolino e le piste di Lago di Tesero, nei prossimi giorni le annunciate nevicate potrebbero arricchire il manto e dare un tocco in più al fascino del paesaggio fiemmese.