sea_kayak_guido_grugnola_tuilik_dotazioni_05

L’ESSENZIALE PER UN’USCITA DI UN GIORNO IN KAYAK

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

In kayak divertirsi in sicurezza è meglio che divertirsi

Che sia estate oppure inverno, quando si esce in kayak, in mare o in acque interne, è importante portarsi l’attrezzatura corretta. Ma quale è l’attrezzatura davvero indispensabile per l’uscita di una giornata?

Anche se l’idea è di “fare solo un giretto”, non possiamo fare a meno di alcune dotazioni: come per altre attività outdoor (alpinismo, sci alpinismo, mountain bike, ecc.), per uscire in kayak occorre essere preparati ad affrontare gli imprevisti. Vediamo quindi una lista pratica, da usare come checklist a ogni uscita per verificare se abbiamo tutto il necessario.

Abbiamo suddiviso la lista in tre livelli:

  1. prima GLI ESSENZIALI, senza cui non consigliamo di uscire;
  2. a questi si aggiungono LE DOTAZIONI DI BASE, per aumentare il comfort e la sicurezza di base;
  3. alle dotazioni di base si aggiungono LE DOTAZIONI COMPLETE, in modo da essere coperti in più situazioni.

ATTENZIONE! PRIMA DI OGNI USCITA:

  • Verifica le condizioni meteo e del mare e decidi di uscire solo se ritieni che tu e il gruppo abbiate la preparazione adeguata.
  • Consegna a terra un piano di navigazione dettagliato, completo di descrizione della tua rotta con l’indicazione dell’orario di rientro (ETA – Estimated Time of Arrival).
  • Ricordati che avere l’attrezzatura giusta non è sufficiente se non si ha la preparazione per utilizzarla.

GLI ESSENZIALI l’attrezzatura base per una uscita in sicurezza

Attrezzatura personale

  1. giubbotto di salvataggio (un giubbotto va sostituito dopo 4-5 anni di utilizzo)
  2. paraspruzzi

Indossiamo sempre sia il giubbotto che il paraspruzzi.

Abbigliamento

Occorre vestirsi in funzione della temperatura dell’acqua: non facciamoci ingannare quando l’aria è più tiepida.

  1. tuta termica sulla pelle e tuta stagna, oppure muta sbracciata con maglia in lycra e giacca d’acqua (in funzione della temperatura dell’acqua)
  2. storm/emergency cag (giacca copri tutto con cappuccio, da indossare sopra a tutto quando le condizioni cambiano velocemente)
  3. scarpe adatte per sbarcare anche su una scogliera
  4. cappello di lana

Alimentazione

  1. acqua o bevanda calda in una bottiglia termica di 1-2 litri in funzione delle condizioni
  2. barrette energetiche adatte a sport di resistenza, frutta fresca e/o secca, più altro sufficiente per la giornata.

Dotazioni di bordo

  1. pagaia di rispetto (come scorta in caso di rottura o perdita)
  2. carta nautica in una busta stagna
  3. cima da rimorchio corto (contact tow)
  4. cima da rimorchio lungo (throw tow)
  5. coltello, a portata di mano sul giubbotto
  6. spugna
  7. pompa di sentina
  8. nastro grigio telato (grey tape) per riparazioni di fortuna
  9. kit di pronto soccorso
  10. almeno 2 sistemi validi per poter chiamare soccorso, adatti alle condizioni in cui ci troviamo: telefono con custodia impermeabile, fischietto, VHF, fuoco a mano elettronico, specchio di segnalazione, PLB, ecc. in una sacca stagna

+ DOTAZIONI DI BASE in aggiunta alle precedenti, per maggiore comfort e sicurezza

Attrezzatura personale

  1. casco
  2. torcia frontale marina e stagna per navigare in caso di rientro notturno

Abbigliamento

  1. base layer asciutto di ricambio e scarpe per sbarcare in caso di cambio programma, in 2 sacche stagne

Dotazioni di bordo

  1. set completo per riparazioni (pezze di tessuto, colla, resine per turare falle anche sul bagnato, ecc) in custodia stagna
  2. fornelletto da campo, pentolino e posate: per preparare qualcosa di caldo per un/a kayaker ipotermico/a, o se si rientra dopo il tramonto
  3. 3telo termico (bivy bag): protegge dal freddo e dal vento quando ci si ferma per una pausa o per mangiare, o in caso di soste forzate
  4. almeno 3 sistemi validi per poter chiamare soccorso (i 2 essenziali più un altro), adatti alle condizioni in cui ci troviamo: telefono con custodia impermeabile, fischietto, VHF, fuoco a mano elettronico, specchio di segnalazione, PLB, ecc. in una sacca stagna

+ DOTAZIONI COMPLETE in aggiunta alle precedenti, per ogni evenienza

Attrezzatura personale

  1. paraspruzzi di rispetto (come scorta in caso di strappi)

Dotazioni di bordo

  1. telo di copertura (tarp): protegge da pioggia e vento i componenti del gruppo durante le soste o un eventuale bivacco forzato
  2. set di boccaporti di emergenza per i gavoni
  3. sacca con altre dotazioni utili: torcia stagna piccola ma potente, qualche cima di rispetto, 2 rinvii da roccia + dadi per ancoraggi su scogliera
  4. telo specifico per confezionare una barella per il trasporto di una persona infortunata
  5. almeno 4 sistemi validi per poter chiamare soccorso (i 3 precedenti più un altro), adatti alle condizioni in cui ci troviamo: telefono con custodia impermeabile, fischietto, VHF, fuoco a mano elettronico, specchio di segnalazione, PLB, ecc. in una sacca stagna.