I grandi maestri italiani e internazionali; workshop per ogni livello; freeclass, eventi aperti a tutti, libri e incontri, una full immersion nella disciplina più in crescita del momento per scoprire tutti i grandi benefici.

Yogafestival Milano, il primo e ormai il più grande evento yoga in Italia ed Europa, ritorna il 18, 19 e 20 ottobre nella splendida location di Palazzo del Ghiaccio, in via Piranesi a Milano. È tutto ormai pronto per la 14esima edizione che propone come nuovo tema conduttore uno dei principali obiettivi della pratica dello Yoga: la “liberazione” (Mokṣa, in sanscrito) intesa come il lasciar andare, il liberarsi da tutti quegli attaccamenti e condizionamenti che, secondo l’antica filosofia indiana, sono all’origine dell’infelicità umana.

Come ha dichiarato Giulia Borioli, Presidente e Fondatrice di YOGAFESTIVAL: “Tutti i nostri eventi, dall’appuntamento ormai storico di Milano, ai nostri YogaDay fino a YogaFestival Bimbi, nascono con un preciso intento divulgativo, per far conoscere i profondi benefici che questa disciplina millenaria può regalare a chi la pratica e, di conseguenza, alla nostra società: individui più equilibrati danno origine ad una società più sana. La community che raduniamo cresce di anno in anno e questo ci fa avvertire una grande responsabilità nel continuare a promuovere uno Yoga di qualità, lo Yoga più vero. Proprio in virtù di questa nostra mission, sentiamo di dover dar voce anche agli approcci più contemporanei, selezionando attentamente quelli che, nell’adattarsi alla società che cambia, mantengono ferme le proprie radici nella tradizione e nel rispetto del significato profondo dello Yoga, perché è da questo che derivano tutti i suoi reali benefici. Lo Yoga che vogliamo far conoscere è uno Yoga che non è moda e che va oltre ogni moda. Sempre proposto in un format coinvolgente e ricco di occasioni e spunti diversi, per praticare, imparare, riflettere: e…sentirsi appagati, felici e liberi!”.

Un evento con i migliori maestri italiani

Ad interpretare il tema della 14° edizione di YogaFestival Milano ci saranno, come sempre, grandi nomi del panorama dello Yoga italiano e mondiale che, attraverso le rispettive e diverse tipologie di pratica permetteranno al pubblico presente di scoprire lo Yoga con qualità, spessore e relax!

Fra le novità internazionali: Ambra Vallo, ex étoile del Birmingham Royal Ballet e ora insegnante di yoga e coach di sportivi e ballerini; Mark Holzman, esperto di Ayurveda oltre chetra i migliori teachers di Anusara Yoga;  Swami Asokananda, numero uno del Centro di Integral Yoga (fondato il secolo scorso da Swami Satchidananda, colui che aprì il festival di Woodstock nel 1969); Denese Cavanaugh, ‘Miglior insegnante di Yoga’ nel 2014 e 2015 secondo il Washington City Paper e ideatrice  della tecnica Mala Flow Vinyasa e del metodo IPATH.

Fra i grandi ritorni: Stewart Gilchrist, uno degli insegnanti di Yoga più influenti di Londra, amato da calciatori, rockstar e aristocratici inglesi; David Sye, bad boy dello yoga e considerato uno dei più influenti insegnanti della Gran Bretagna, con YogaBeats, lo yoga che aiuta a superare i conflitti personali; Gabriella Cella, la più influente insegnante in Italia, con il suo metodo RatnaYoga per l’armonia dell’energia della donna, messo a punto in cinquant’anni di insegnamento; Anna Inferrera, punto di riferimento in Italia per il Prana Vinyasa Flow; Carla Nataloni, con lo Yoga Ormonale, proposto anche per soli uomini (oltre che per donne) per rinforzare il sistema immunitario e mettere in equilibrio gli ormoni con positive ripercussioni su umore, vitalità e business; Piero Vivarelli con tutto il suo carisma e Ram Rattan Singh, medico e insegnante di Kundalini yoga, reduce dal successo del grande raduno milanese per il 21 giugno. Giovanni Formisano e Maurizio Morelli, che continuano un lavoro di seria divulgazione di uno yoga classico e contemporaneo, lontano dalle mode e per questo sempre nuovo.

Le attività da non perdere

  • Yoga Breakfast: una classe dedicata al risveglio mattutino, condotta da Benedetta Spada e Marc Vincent, che si concluderà con una colazione ayurvedica preparata da Simone Salvini, tra i più preparati chef di cucina ayurvedica in Italia e non solo
  • THE ANSWER – La Risposta: il film che racconta l’incontro di Swami Kriyananda con il Maestro per eccellenza, Paramhansa Yogananda (autore di “Autobiografia di uno Yogi”, libro preferito anche di Steve Jobs)
  • MANAS TRAYATI – Workshop con Daniel Lumera (autore di bestseller internazionali quali “21 Giorni per Rinascere”, il libro più̀ venduto sul benessere in Italia, Mondadori, 2018; “La Via della Leggerezza” – Mondadori, 2019) sul potere nascosto dei Mantra, con la partecipazione del musicista indiano Rashmi Bhatt, tra i più apprezzati percussionisti di tabla del mondo
  • SAT SANG con Shri Atmananda – nella tradizione hindu il SatSang è un momento in cui gli allievi riuniti pongono domande di carattere spirituale al Maestro; domenica 20, Atmananda, ricercatore spirituale e allievo di Shreé Anandamayeé Ma e di Rishi Satyananda, offre un incontro aperto a tutti.

Dedicato anche ai più piccoli

Non si annoieranno i più piccoli che, come sempre, nello Spazio Bimbi di YogaFestival Milano potranno scoprire lo Yoga con corsi e sessioni tenuti da insegnanti esperti dell’AIPY – Associazione italiana pedagogia yoga: perché lo Yoga fa bene fin dalla più tenera età!

E per gustare cibo buono e salutare basterà andare al ristoro green a cura di EXKI, catene belga di ristoranti biologici e naturali nata per conciliarel’amore per il mangiare in modo sano, equilibrato senza rinunciare al gusto, con i ritmi della vita frenetica di tutti i giorni.

YOGAFESTIVAL MILANO: Informazioni pratiche

Orari: venerdì 18 dalle 14.30 alle 19.30; sabato 19 dalle 9.30 alle 20.00; domenica 20 dalle 9.30 (dalle 7.30 per chi è iscritto al seminario RISVEGLIO NATURALE con Benedetta Spada e Simone Salvini, colazione vegetariana compresa) alle 19.30;

Dove: Palazzo del Ghiaccio Via G. B. Piranesi, 14 Milano.

Ingressi: venerdì 18 INGRESSO LIBERO; sabato o domenica (1 giornata): € 12; sabato e domenica (2 giornate): € 15 (sono esenti bambini fino a 12 anni, over 70 e disabili).

Come arrivare: il Festival raccomanda di abbandonare l’auto e utilizzare il comodo Passante Ferroviario (linee S1 S2 S5 S6 S12 S13) che passa da tre fermate di metropolitana – Garibaldi/ Repubblica/Porta Venezia – al costo di un biglietto urbano (2€). Inquiniamo di meno e saremo più veloci!

Programma: il programma completo su www.yogafestival.it/milano/programma/