Allenare la forza in MTB

MTB: come allenare la forza

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Con le regioni italiane divise tra zone gialle, zone arancioni e zone rosse, a meno che non si sia degli atleti professionisti è impossibile allenarsi come al solito. Gli appuntamenti per gli appassionati di MTB probabilmente slitteranno rispetto al calendario abituale. Infatti quasi tutte le gare in programma sono state posticipate. Per chi comincerà la stagione agonistica in estate, praticamente quasi tutti, è importante fare un richiamo di forza nel mese di aprile per poi dedicarsi a maggio e giugno alla preparazione specifica in vista delle competizioni. Vediamo dunque come allenare la forza in MTB.

Quanto è importante la forza in MTB

Spesso la componente “forza” è trascurata dai biker. Infatti, al contrario dei ciclisti su strada, raramente si vedono appassionati di montain bike lavorare a secco. Eppure i risultati di molti ex ciclisti su strada passati alla MTB dovrebbero far riflettere. Non conta solo la tecnica o la preparazione aerobica. Per superare le ripide salite dei percorsi Marathon è indispensabile avere un’ottima preparazione fisica generale. Per questo sarebbe meglio non focalizzare lo sviluppo della forza solo sugli arti inferiori ma dedicarsi a un armonico potenziamento di tutto il corpo.

Quali esercizi?

Allenare la forza in MTB significa innanzitutto rafforzare i quadricipiti femorali. Quindi via libera a squat e affondi. Avendo cura di non esagerare con i pesi. Anzi sarebbe meglio eseguire questi esercizi a corpo libero programmando molte ripetizioni e almeno quattro serie. Attenzione, per avere un risultato apprezzabile, è sconsigliato continuare fino allo sfinimento muscolare. L’obiettivo è quello, per quanto possibile, di emulare il gesto della pedalata. Molto importanti anche gli esercizi a carico del core, quali addominali e push up. Da non trascurare anche spalle e braccia che possono tornare utili non solo al momento di prendere in braccio la MTB nei passaggi più difficili, ma soprattutto per non arrivare sfiniti al traguardo. Infatti spesso vediamo biker con muscoli delle gambe molto sviluppati e toraci al contrario poco allenati. La posizione sulla montain bike presuppone una buona dose di forza anche per gli arti superiori che devono assorbire gli urti dovuti ai terreni sconnessi che si affrontano in gara.

Francesco Papa