arrampicando 1 (1)

Nel mondo dell’Arrampicata con Mauro Colombo di Novara

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

L’istruttore di Arrampicando Novara ci introduce nel fantastico mondo dell’arrampicata sportiva fornendoci utili consigli su come meglio approcciarsi la prima volta

In quest’ultimo quadriennio olimpico si è a lungo parlato dell’arrampicata sportiva, una delle “nuove” discipline che doveva fare il suo debutto quest’anno a Tokyo, ma a causa della pandemia da Coronavirus è stato rimandato al 2021. Se fino a qualche anno fa le palestre con pareti per l’arrampicata indoor erano difficili da trovare, oggi sono sempre più numerose non solo nelle località di montagna, ma anche negli ambienti urbani.

“Quando si parla di arrampicata in senso generico bisogna considerare davvero tante discipline. Nello specifico quella sportiva si suddivide in tre diverse specialità.” Spiega Mauro Colombo, titolare di Arrampicando Novara.

Per primo c’è la difficoltà o lead che consiste nell’arrampicarsi su un itinerario abbastanza lungo con diverse tipologie di sfide al limite delle capacità umane. Poi c’è la speed o velocità che prevede un percorso uguale per tutti dove vince chi lo completa nel minor tempo possibile. Infine, la terza, ma anche la più praticata tra tutte, è la boldering ovvero pareti molto basse, ma che richiedono molta atleticità. In questo caso lo sforzo è breve, ma intenso.

Come approcciarsi per la prima volta

A differenza della stragrande maggioranza degli sport, l’arrampicamento è uno schema motorio naturale per l’essere umano e di conseguenza tutti ne sono potenzialmente portati. L’arrampicata sportiva si basa principalmente sulle capacità coordinative dell’individuo facendo passare in secondo piano forza e resistenza. Così facendo chiunque può avvicinarsi a questa disciplina in maniera ludico e non competitiva.

È normale aver paura? A questa domanda Mauro Colombo ha fermamente risposto: “Bisogna innanzitutto capire cosa si intende per paura. Ovviamente chi si approccia per la prima volta all’arrampicata sportiva seguirà un percorso di avvicinamento alla pratica che gli permetta di fare progressi graduali. La paura si supera a tappe acquisendo pian piano sempre più fiducia e sicurezza.”

Sicurezza e fiducia

Come un qualsiasi altro sport anche l’arrampicata può essere più o meno pericolosa in base a come si pratica. Può essere rischiosa quando non si rispettano le regole di fiducia, responsabilità e sicurezza. La concentrazione deve essere al massimo e non puoi permetterti distrazioni.

“Non è importante quale delle tre discipline dell’arrampicata si voglia approcciare per prima. Si può davvero iniziare in svariati modi o tramite le sale indoor di boldering oppure in ambiente naturale. L’importante è il campo d’azione, capire esattamente chi mi sta accompagnando in questo percorso. Per questo il mio consiglio per chiunque si volesse avvicinare all’arrampicata sportiva è quello di avvalersi della preparazione e della consapevolezza di persone preparate e di tecnici certificati.” Conclude Mauro Colombo.

Per chi volesse provare ad avvicinarsi a questo incredibile mondo, Arrampicando Novara ha di recente aperto una nuova sede a Novara con corsi base ad avanzati per tutte le età, dai 3 anni in su.

Di Silvia Barbieri