Il governatore Doug Ducey dà il via alla manifestazione. Il golf diventa essenziale?

Nel pieno della pandemia da Coronavirus capita che in USA, nello specifico in Arizona, si disputi un torneo femminile valido per il circuito professionistico “Cactus Tour”. La decisione di fare disputare il Sun City Tournament è stata presa dal governatore Doug Ducey il quale ha incluso, tra le attività essenziali che si possono svolgere in questo periodo, anche il golf alla stessa stregua quindi di acquistare beni di prima necessità e farmaci.

Il provvedimento di Ducey ha destato incredulità nel mondo del golf, notizia di questi giorni è la cancellazione anche dell’Open Championship, ma il torneo si è disputato regolarmente anche se ha visto la partecipazione di sole 18 giocatrici.

La vincitrice è stata Haley Moore, nome nuovo del golf femminile a stelle e strisce, la quale, nel conquistare il trofeo, il primo della carriera, ha anche sconfitto quei pregiudizi ed atti di bullismo a cui è stata soggetta negli anni della scuola, e non solo, in cui veniva definita “brutta e grassa”.

La coppa ed il rispettivo assegno le sono stati assegnati rispettando le norme igieniche al termine di un torneo che ha fatto, nel suo piccolo e per vari e differenti motivi, la storia del golf e non solo.