happy-friends-doing-parkour-in-the-city-on-a-sunny-PHXHHJY

Parkour

ADRENALINA

900

CALORIE OGNI 60'

Il parkour lo sport per chi ama le sfide urbane.

Fare un triplo salto mortale, scavalcare un muro di 4 metri, saltare da un tetto all’altro senza mai fermarsi, questo è il parkour. Nato in Francia, ma ormai diffuso in tutto il mondo, il PARKOUR negli ultimi anni è stato ufficialmente riconosciuto dal CONI e dalla FGI come una vera e propria disciplina sportiva oltre ad essere da sempre una filosofia di vita. 

Lo scopo del PARKOUR è semplice: superare fisicamente ostacoli con dei salti tanto incredibili quanto difficili. Il corpo si deve facilmente adattare all’ambiente circostante, naturale o urbano, attraverso volteggi, giochi d’equilibrio, scalate e arrampicate. Insomma, una vera e propria “arte del movimento” nello spazio.   

La peculiarità di questo sport sta proprio in quest’ultimo concetto. Normalmente quando ci spostiamo ci muoviamo passivamente attraverso lo spazio non curanti di ciò che abbiamo attorno. IL traceur, o tracciatore, invece scruta il mondo delineando un percorso capace di mettere alla prova i propri i limiti e le proprie insicurezze. 

Se agli albori si praticava PARKOUR per strada in ambiente metropolitano, ora è possibile apprendere le basi, in completa sicurezza, in palestre attrezzate alla disciplina e seguiti da personale tecnico certificato.  

La pratica è aperta a tutti, ma per evitare traumi e brutte cadute, chi pratica PARKOUR deve essere super in forma, super forte, super flessibile, super agile, ma soprattutto super coraggioso. Tutte qualità incrementabili grazie ad un costante e specifico allenamento fisico e mentale. Una vera e propria scuola di vita che insegna a suo modo che ogni ostacolo, per quanto alto possa sembrare, è superabile con costanza, pazienza, passione ed entusiasmo insieme ad una buona dose di adrenalina. 

I principali benefici del Parkour per corpo e mente

Il parkour promuove la salute generale del corpo, lo sviluppo corretto di tutti i muscoli e un’ottima capacità polmonare oltre che cardiaca.

Praticare parkour richiede prima di tutto forza e dinamicità per scalare muri, saltare e correre in ogni circostanza. Inoltre l’atleta sviluppa anche un sopraffino senso dell’equilibrio.

La filosofia del “non mollare mai” porta come conseguenza una maggior consapevolezza delle capacità fisiche oltre che ad un miglioramento di quelle percettive. L’obiettivo è quello di arrivare a muoversi nello spazio senza più provare paura nell’esprimere se stessi.

NEWS

STORIE

TECNICA