biking, trail

Come preparare la MTB alle gare

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Avere un mezzo perfetto dal punto di vista della funzionalità permette di dare il meglio nelle competizioni

. Per questo è importante preparare la MTB alle gare in modo da non avere cattive sorprese proprio nel momento del massimo sforzo e gettare alle ortiche mesi di preparazione per una disattenzione.

Partiamo dalle ruote

Per preparare la MTB alle gare bisogna innanzitutto partire dalle ruote. La cosa più semplice da controllare è la pressione dei pneumatici. Per farlo basta una comune pompa dotata di manometro. La pressione deve essere compresa nel range indicato nella spalla del copertone. Se non avete molta esperienza è meglio tenere una pressione media. Se invece volete provare un settario più aderente al vostro stile di guida, tenete presente che maggiore sarà la pressione alla quale gonfierete la ruota maggiore sarà la scorrevolezza del battistrada ma avrete anche più probabilità di forare e le ruote assorbiranno meno le sollecitazioni del terreno. Al contrario una pressione troppo bassa può rallentarvi ma vi assicurerà una maggiore protezione dalle foratura, anche se qualora il copertone sia eccessivamente sgonfio, il cerchio potrebbe “pizzicare” la camera d’aria e provocare uno squarcio.

Preparare il telaio della MTB alle gare

Dopo aver gonfiato accuratamente le ruote, passate al telaio. Per prima cosa bisognerà assicurarsi che, nel trasporto da casa alla partenza, la sella non si sia spostata. Per verificarlo controllate le tacchette presenti nel reggisella. Se si fosse spostata è indispensabile riportarla alla sua normale posizione. Finito con la sella, passate alla forcella. Regolatela secondo il tipo di gara che dovete affrontare. Se si tratta di una gara lunga è consigliabile una regolazione “morbida”, se invece si tratta di una gara più corta (sotto i 20 km) è preferibile un’impostazione più “dura”, come abbiamo già spiegato.

Prima di partire, inoltre, è fondamentale provare i rapporti. Devono entrare tutti in maniera regolare e senza sfregamenti tra il cambio e la catena. Di norma nella MTB si prende molto fango e se già prima di partire la catena tocca i deragliatori, con l’accumulo di sporco la situazione peggiorerà sicuramente e potreste arrivare addirittura alla rottura dei perni. Per ultimi, ma da controllare con attenzione per la vostra sicurezza, ci sono i freni. Devono essere sempre nella massima efficienza. Non credo bisogna spiegare il perché…

Francesco Papa