Comitato rinnovato con il presidente Markus Hackhofer. Le iscrizioni sono già aperte!

Nuova vita per la “Pustertaler Ski-Marathon”, l’affascinante granfondo invernale altoatesina, che annuncia grandi novità per l’edizione del prossimo 11 gennaio 2020. Il nuovo comitato, presieduto da Markus Hackhofer, ha voglia di dare sempre più risalto ad un evento storico che sta per raggiungere il suo 44° anno di vita. Un nuovo cuore pulsante, un nuovo “vestito” con un inedito tracciato e panorami spettacolari.

La sfortuna della 43esima edizione

La scorsa stagione la 43.a edizione è stata annullata per mancanza di neve, ed ai concorrenti iscritti è stata rimborsata l’intera quota. Ora l’edizione del 2020 è annunciata in grande stile per sabato 11 gennaio, ma soprattutto su un nuovo percorso che va ad interessare i comuni di Sesto Pusteria, San Candido, Dobbiaco e Villabassa, con due opportunità.

La partenza di questa “rivoluzionaria” Pustertaler Ski-Marathon è prevista da Sesto Pusteria, per raggiungere poi San Candido scendendo fino a Dobbiaco ed andando a transitare nella mitica ed affascinante Nordic Arena, teatro di tante Coppe del Mondo e del Tour de Ski che quest’anno vi farà tappa a cavallo di Capodanno. La gara salirà quindi in direzione di Cortina fino alla “Vista Tre Cime”, per rientrare alla Nordic Arena tagliando infine per Villabassa, dove dopo 62 km in classico si raggiungerà il traguardo, in pieno centro e nello stesso punto in cui è posizionato l’arrivo della storica ed affollata gara di mountain bike “Dolomiti Superbike”.

Il tracciato inedito dei 42km, la Adrenalin Classic Track

Nelle idee di rinnovamento per questa edizione 2020 c’è anche una nuova proposta che va ad affiancarsi alla gara principale, un inedito tracciato di 42 km in classico che prevede ben 1.300 metri di dislivello. È la 42 km Adrenalin Classic Track che, al giro di boa dopo il Lago di Landro, punta verso Prato Piazza a 2.040 m. dove la vista si perde in scorci mozzafiato da autentiche “cartoline”.

L’evento ovviamente non sarà per tutti: solo i primi 200 atleti più veloci ad iscriversi avranno la possibilità di partecipare al contest e di godere dell’apoteosi a Prato Piazza, con viste dolomitiche incantevoli dopo una salita di 7 km che presenta una pendenza media del 10%, ed anche in questo caso sullo stesso tracciato della Dolomiti Superbike.

L’organizzazione, scottata dalla precedente edizione, ha già messo le mani avanti. Nel caso in cui l’inverno sarà avaro di neve e quindi non sarà possibile arrivare fino a Prato Piazza con gli sci da fondo, all’inizio della salita gli atleti dovranno levare gli sci e calzare le scarpette da running, affrontando i 7 km finali di corsa. Poi, in ogni caso, per la discesa dei concorrenti da Prato Piazza a Villabassa sono previste le navette. Ovvio che questa sarà un’esperienza indimenticabile per tutti e 200 i fortunati.

Puschtra Mini: l’evento dei più giovani

La tradizione non si dimentica, e così il venerdì di vigilia della Pustertaler Ski-Marathon viene riproposta la “Puschtra Mini” in notturna per i più giovani, evento che farà parte del “Tour de Kids” – una serie di gare organizzate per i piccoli fondisti.

L’entusiasmo del team organizzatore è già alto, sicuramente queste novità daranno un concreto impulso per tornare ai fasti del passato di una gara che ha scritto la storia dello sci di fondo.