pedali MTB

Quali pedali scegliere per la MTB

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Quali pedali scegliere per la MTB è una domanda che si presenterà appena il livello di allenamento salirà.

Le tipologie di pedali per la MTB sono varie. Chi si affaccia al mondo del ciclismo off road, probabilmente acquisterà una bicicletta con dei normalissimi pedali piatti. Con il tempo però si avvertirà l’esigenza di montare componenti più sofisticati e performanti, adatti alla pratica evoluta. Da qui la necessità di scegliere tra pedali automatici e pedali con gabbia che sono attualmente gli standard più utilizzati dai costruttori. Vediamo quali sono i pro e i contro di tutte le tipologie in commercio.

quali pedali scegliere per la MTB
Pedali Piatti MTB

Pedali piatti per la MTB

I pedali piatti sono ottimi per chi inizia. Si tratta di pedali tradizionali, non molto diversi da quelli che montano le biciclette per bambini. In questo tipo di pedali il piede rimane completamente libero, senza alcun aggancio. Certo nei modelli più sofisticati sono presenti degli speciali perni d’acciaio che migliorano l’aderenza, ma il risultato non è paragonabile a quello di modelli con aggancio. Restano però l’ideale, non solo per i neofiti, ma anche per tutti coloro che vedono la MTB come uno sport escursionistico, senza troppe pretese. Se invece i percorsi si fanno impegnativi, il discorso cambia. Pensate infatti a cosa potrebbe succedere se, affrontando una ripida discesa o spingendo in salita, il piede scivolasse via dal pedale.

Pedali automatici

Pedali automatici

Nei pedali automatici per la MTB, il pedale è collegato alla scarpa da una tacchetta. Grazie a questo aggancio il ciclista può gestire il suo sforzo con efficienza, non si deve preoccupare per un’eventuale perdita di aderenza. La maggior preoccupazione per i neofiti che passano da un pedale piatto a un pedale automatico è quella di rimanere agganciati alla bicicletta in caso di caduta. In realtà i pedali automatici sono dotati di un sistema che in caso di caduta il pedale si stacchi “automaticamente” dalla scarpa. Scegliere i pedali automatici per la MTB significa fare un grosso passo in avanti rispetto ai pedali piatti, infatti con questa tipologia si può spingere con forza e sicurezza sulle leve.

Pedali automatici con gabbia

Pedali automatici con gabbia per la MTB

La terza tipologia di pedali per le Mountain Bike più comune in commercio è quella dei pedali automatici con gabbia. Questo tipo di pedali sono un compromesso tra i pedali piatti e i pedali automatici. I pedali con gabbia sono adottati dai praticanti di freeride e di DownHill. Infatti offrono al rider maggiore appoggio tra piede e pedale e consentono di staccarsi in delicate fasi tecniche senza perdere tempo nel riscattare (ad esempio per curve strette). Il pedale a gabbia coniuga quindi i vantaggi dei pedali piatti e automatici in un solo pedale, senza però raggiungere l’efficienza di quelli piatti nella libertà d’azione del piede e di quelli automatici nella trasmissione della forza della pedalata.

Francesco Papa