Il progetto della Ferrero sposa perfettamente lo spirito delle gare di fondo del GS Castello. Evento confermato il 23 e 24 gennaio solo per Ragazzi e Allievi

Ogni evento sportivo è ormai una… gara ad ostacoli. Le tante incombenze burocratiche e tecniche per rispettare, giustamente, i parametri di contenimento del virus hanno costretto alla resa molti organizzatori. Non è così per il GS Castello, o meglio per lo speciale comitato organizzatore della 38.a edizione dello Skiri Trophy XCountry: la coordinatrice Nicoletta Nones ha creato un capace gruppo di lavoro che ha riconfermato la determinazione a portare in pista l’edizione 2021, in programma il 23 e 24 gennaio prossimi a Lago di Tesero, in Val di Fiemme.

Skiri Trophy in pieno rispetto delle nuove norme

L’annuncio c’era già stato, ora il GS Castello lo ribadisce, adeguando il progetto alle nuove norme. Sabato 23 e domenica 24 gennaio scenderanno in pista sulle nevi trentine solo Allievi e Ragazzi, come consentono le norme FISI e FIS visto che l’evento è di stampo internazionale, anche se è difficile pronosticare quanti stranieri varcheranno il confine a gennaio per quello che è ritenuto il “mundialito” giovanile dello sci di fondo.

La tradizione non si può fermare, non è mai successo in tanti anni di storia e quindi il comitato va avanti, col rispetto dei protocolli, con mascherina indossata fino al via da parte degli atleti e per tutta la durata della manifestazione per tutti gli altri, anche se sarà difficile pensare allo speaker Mario Broll “imbavagliato”! Sarà infatti rispettato il distanziamento sociale e soprattutto, purtroppo, le gare si svolgeranno a porte chiuse, senza pubblico. Rimarranno invece a casa le categorie baby e cuccioli, così vogliono le norme, e per ragioni di maggior sicurezza anche gli atleti del Revival.

Insomma gran lavoro per il comitato e un occhio sempre attento all’evolversi della situazione, per aggiornare progetto e programma e per garantire al massimo la sicurezza dei partecipanti e degli stessi organizzatori, un autentico manipolo di instancabili volontari.

Il sostegno di Kinder e degli altri brand

Uno stimolo e una conferma che Nicoletta Nones e i suoi collaboratori sono sulla strada giusta vengono dal sostegno dei tradizionali partners. Il progetto Kinder Joy of Moving ha confermato la propria partnership alla manifestazione, si tratta di un’iniziativa internazionale di Responsabilità Sociale del Gruppo Ferrero che coinvolge oggi 4,4 milioni di bambini in 34 Paesi del mondo ed è in grado di avvicinare all’attività motoria i piccoli e le famiglie in modo coinvolgente e gioioso, nella convinzione che un’attitudine positiva nei confronti del movimento e dello sport possa rendere i bambini di oggi adulti migliori domani.

Al fianco del GS Castello anche Cassa Rurale Val di Fiemme, Itas e tanti brand che supportano e credono nella manifestazione, un grazie anche alle varie istituzioni e associazioni “senza di loro l’evento non sarebbe possibile”, rimarca Nicoletta Nones.