1280px-20110720_Verona_3078

Running: dove si può correre a Verona?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

I 4 posti migliori e suggestivi dove andare a correre a Verona

Dove si può correre a Verona? Che percorsi si possono fare? Nelle prossime righe vedremo dei percorsi non troppo faticosi per gli amanti della corsa. Ci sono tanti posti bellissimi dove andare a correre a Verona: dalle sponde del lungo Adige ai bastioni dal parco dell’Adige fino alla diga del Chievo, costruita intorno agli anni 20 del 1900.

Lungo Adige

Il Lungo Adige, un lungo percorso che si estende interamente sulle sponde del fiume Adige che attraversa tutta Verona, si estende per quasi 10 chilometri ed è molto amato dai runner veronesi. Lungo il tracciato, che segue il corso del fiume, si incontrano diversi ponti: è quindi possibile variare il percorso e correre in altri luoghi.

Correre a Verona | We Runners

Si può partire da un qualsiasi punto della città e attraversare il centro storico di Verona correndo lungo le strade che costeggiano il fiume, dal Ponte S. Francesco al Ponte Risorgimento. Per chi volesse è possibile continuare allungando l’allenamento verso il parco dell’Adige.

I Bastioni

Il giro dei bastioni è una delle mete preferite dai runners veronesi che amano correre immersi nella storia: il percorso, lungo 3 chilometri circa, costeggia le antiche cinte murarie del sistema difensivo di Verona.

correre verona

Si può partire da tanti posti diversi: all’interno del Percorso della Salute e dirigiersi verso Porta Palio prima e Porta Nuova poi, o all’interno dei giardini che si estendono lungo la Circonvallazione Maroncelli. Volendo si può poi arrivare al Parco delle Mura.

Il parco dell’Adige

Lungo la sponda sud dell’Adige, si può andare a correre nel parco che costeggia il fiume. Il parco, situato lungo la riva sinistra dell’Adige, è uno dei più frequentati dai runner scaligeri. Se siete amanti della natura, è il posto perfetto per voi!

Il percorso, lungo circa 6 chilometri, è caratterizzato da sentieri sterrati in mezzo a campi. Tuttavia, la mancanza di illuminazione la sera, e il fondo sterrato, non rendono questo percorso ideale durante le ore buie e nei giorni di pioggia.

La diga del Chievo

In direzione Ovest, rispetto al centro città, si può seguire il Lungadige Attiraglio e puntare alla diga del Chievo. Questo percorso, lungo 8 chilometri a fondo misto, parte dal Ponte Risorgimento.

correre verona

Dopo aver corso circa 3,5 km sul Lungadige Attiraglio si arriva alla diga. Costruita nel 1920, per elevare il livello dell’acqua dell’Adige ed aumentarne l’immissione nell’attiguo canale Camuzzoni, funge anche da ponte pedonale. Per chi volesse proseguire, correndo a pelo d’acqua, si può continuare seguendo il canale. Il percorso è tutto ciclo-pedonale.

Andrea Scheurer