_DSC6750

Seconda tappa campionato nazionale Wing foil tour a Cecina Mare

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Nello scorso weekend si è disputata la seconda tappa del campionato nazionale WingFoilTour a Cecina in Toscana.

Molta aspettativa per questa regata con presenti diversi atleti appena ritornati dal mondiale in Francia il livello si
preannunciava alto e così è stato, grazie anche ad un aumento esponenziale delle prestazioni di tutti i partecipanti, caratteristico dell’evoluzione delle nuove discipline quali, appunto, il Wing surf.

Il weekend di competizioni, si è diviso tra regate di flotta e gare di freestyle/wave, specialità che sta diventando l’essenza del wingfoil. Le manovre, sempre più spettacolari e complesse, fatte con stile ed eleganza, stanno giungendo a maturità, nonostante possiamo ancora considerare la disciplina in piena crescita, con spazio per la creatività alla ricerca di figure fino ad ora neanche immaginate. I top rider infatti, han portato, come asso nella manica, figure inedite o combinazioni fin’ora inesplorate.

Foto di Maximiliano Alberti

Per quanto riguarda la regata di flotta, la formula scelta dall’organizzazione, come nella precedente edizione di Puzziteddu, consisteva in uno slalom con una serie di strambate intorno alle boe; sicuramente una tipologia di race più semplice e veloce rispetto ad una più tecnica regata con lato controvento.

Nelle prossime edizioni verrà introdotto un breve tratto da eseguire senza la propulsione della vela, in maniera analoga a quello che abbiamo visto ai mondiali di Leucate, questo per limitare l’esasperazione degli hydrofoil e garantire più divertimento a tutti i partecipanti.

Foto di Maximiliano Alberti

Questa scelta apre le porte a chiunque desideri iscriversi, anche senza formazione agonistica, provando l’emozione, davvero unica, di partecipare ad un evento così bello. Un applauso all’organizzazione che ha saputo mantenere lo spirito freeride del Wing foil e, al contempo, proporre una regata ad alto livello, inserendo tutto in un clima di festa dove la competitività è stata solo positiva.

Freestyle Overall

1- Francesco Cappuzzo
2- Riccardo Zorzi
3- Giulio Gasperini

Slalom Overall

1- Riccardo Zorzi
2- Francesco Cappuzzo
3- Giulio Gasperini