Ufficializzata la partnership con l’evento che in 15 edizioni ha portato oltre 40 mila appassionati provenienti da tutto il mondo.

Valdobbiadene e Conegliano per la prima volta saranno unite dalla Prosecco Cycling, il percorso che attraversa 12 dei 15 comuni della Docg. L’appuntamento è per il prossimo 29 settembre, ma il claim Conegliano Valdobbiadene Superior Taste è già in uso.

La nota azienda di prosecco ha chiuso il 2018 con quasi 93 milioni di bottiglie vendute di cui 43 milioni all’estero, diventando così uno dei simboli dell’eccellenza del made in Italy. In occasione del cinquantesimo anniversario delle Denominazione ha deciso di festeggiare alla grande. Quale occasione migliore se non insieme alla Prosecco Cycling, l’evento sportivo per eccellenza delle colline del Prosecco Superiore?

da sinistra, l’ideatore della Prosecco Cycling, Massimo Stefani, il sindaco di Valdobbiadene, Luciano Fregonese, il sindaco di Conegliano, Fabio Chies, e il Presidente del Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg, Innocente Nardi.

Forse era inevitabile che queste due realtà prima o poi si incontrassero. Fatto sta che l’edizione 2019 della Prosecco Cycling – la sedicesima della serie, in programma il 29 settembre – sarà impreziosita dalla partnership con il Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg. L’accordo è stato ufficializzato dal presidente del Consorzio, Innocente Nardi, e dall’ideatore della Prosecco Cycling, Massimo Stefani.

Prosecco Cycling – commenta Nardiè un evento strategico per il territorio. Lo seguiamo da tempo e abbiamo potuto apprezzare la popolarità di cui gode tra gli appassionati in Italia e all’estero. É un evento consolidato, emozionante e che contribuisce a mostrare a tutto il mondo il fascino delle nostre colline. Inoltre, anche l’organizzazione della Prosecco Cycling come il Consorzio di Tutela è attenta al tema della sostenibilità ambientale, da cui non può prescindere un territorio candidato a diventare patrimonio dell’umanità. Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg e la Prosecco Cycling viaggiano nel mondo, ma sono espressione di un’identità territoriale fortissima, frutto di impegno, serietà, cultura, sapienza della gente”.      

Il nuovo percorso della Prosecco Cycling   

Non è un caso che la partnership tra il Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg e la Prosecco Cycling nasca nell’anno in cui l’evento sportivo si prepara ad introdurre un nuovo percorso che, oltre ad attraversare 12 dei 15 Comuni della Docg, unirà per la prima volta le due capitali del Prosecco Superiore: Valdobbiadene, tradizionale sede di partenza e d’arrivo della Prosecco Cycling, e Conegliano, che quest’anno assisterà al passaggio dei ciclisti in centro storico.    

Il sigillo del Consorzio – dichiara il sindaco di Valdobbiadene, Luciano Fregoneserafforza l’identità della Prosecco Cycling e rappresenta idealmente la volontà dei produttori nel sostenere ed accogliere con entusiasmo un evento altamente spettacolare ma che, per le sue dimensioni, richiede anche unità d’intenti. Prosecco Cycling in questi anni ha generato un indotto che è andato a vantaggio dell’intera area del Prosecco Superiore. Il mio auspicio è che il territorio si mobiliti per sostenere l’evento attraverso un impegno comune, che diventi volano per un’ulteriore crescita”.   

Apprezzamento per la partnership tra il Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg e la Prosecco Cycling è stato espresso anche dal sindaco di Conegliano, Fabio Chies, che finalmente vedrà transitare la Prosecco Cycling nel cuore della città.

Prosecco Cycling ha imboccato una strada ben precisa, introducendo un format che non trascura l’agonismo, ma è lontano da ogni esasperazione – spiega l’ideatore Massimo Stefani -. Prosecco Cycling è davvero un evento per tutti, persino per le bici elettriche. E se dobbiamo fare una classifica, preferiamo che sia di squadra piuttosto che individuale. Abbiamo anticipato una tendenza introducendo un concetto di agonismo di qualità che ha prodotto vantaggi diffusi: sono aumentati i pernottamenti e i giorni trascorsi sul territorio dai partecipanti. Prosecco Cycling non è più una gara, ma quasi l’espressione di uno stile di vita. Sono poco allenato? Non importa. Tra le colline del Prosecco Superiore, sarà comunque bello”.       

Proprio in occasione dell’ufficializzazione della partnership con il Consorzio, è stato lanciato il claim Prosecco Cycling Conegliano Valdobbiadene Superior Taste, che rafforzerà l’identità dell’evento, legandola più che mai ad un territorio in cui tutto è Superiore. Le iscrizioni per l’edizione 2019 sono già aperte. Il conto alla rovescia va avanti.