Lo sport negli ultimi decenni ha abituato appassionati ed addetti ai lavori ad un radicale cambiamento delle proprie abitudini. Per esempio nel calcio, con l’avvento dei posticipi e degli anticipi, il cosiddetto “spezzatino” che al suo debutto innescò una serie di analisi economico-sociali per capirne i lati positivi o meno.

Sempre alla ricerca di nuove vie per aumentare i profitti, lo sport sta promuovendo iniziative che, fino a qualche anno fa, sembravano utopistiche. Di questi giorni è la notizia della disputa a Londra della partita di MLB, il celebre campionato americano di baseball, tra le due squadre più popolari: I New York Yankees ed i Boston Red Sox. Gli americani, inferiori a nessuno per quanto riguarda il business, disputano già da anni alcune partite di NBA, football ed hockey in paesi esteri quali Gran Bretagna, Svezia, Giappone ecc..

Risultati immagini per I New York Yankees ed i Boston Red Sox londra

Anche in Europa si stanno perseguendo strade simili ed infatti non mancano esempi di importanti eventi calcistici disputati fuori dai confini nazionali. Ad esempio le partite di supercoppa italiana, spagnola o francese è ormai abitudine che spesso vengano svolte all’estero.

Se questo è il presente, cosa ci riserverà il futuro?

Vi è la percezione che qualcosa di grande sia alle porte. Già nel 2002 in Giappone per la coppa del mondo di calcio si era pensato di “riprodurre”, grazie agli ologrammi, un incontro in uno stadio diverso rispetto a quello dove era in corso la partita.