Neanche uno sceneggiatore avrebbe potuto scrivere una storia in cui il torneo di golf femminile più importante del mondo, disputato sul mitico campo di Gleneagles, venisse vinto dalla squadra sfavorita. Una battaglia fino all’ultimo putt con una giocatrice alla sua ultima apparizione in carriera. Eppure tutto questo è avvenuto veramente e le ragazze europee possono quindi festeggiare il successo sul favoritissimo team USA con il punteggio di 14,5 a 13,5.

Decisivo è stato quindi il finale dell’ultima giornata, che vedeva in programma i 12 singolari, nel quale Suzann Pettersen è stata capace di conquistare alla buca 18 il vantaggio necessario al trionfo. Un’ultima giornata nella quale l’incertezza l’ha fatta da padrona con continui colpi di scena fino all’incredibile epilogo.

Nella giornata di Venerdì l’aveva spuntata il team europeo che, grazie soprattutto alla prestazione della coppia Georgina Hall e Celine Boutier, aveva chiuso con un punto di vantaggio sulle statunitensi. Nella seconda giornata invece vi era stato il recupero del team USA che aveva portato la sfida in parità nonostante un’altra grande giornata del duo Hall-Boutier.

La Solheim Cup 2021 va in terra statunitense

Dopo questa emozionantissima edizione, che ancora una volta ha dimostrato quanto sia avvincente per tale tipo di competizioni il format dei “matchplay”, la prossima Solheim Cup si sposterà negli USA. e precisamente sul campo di Toledo in Ohio dove le ragazze europee difenderanno il titolo.