Il 31 dicembre e il 1° gennaio alla Nordic Arena di Dobbiaco si sfideranno i migliori dello sci di fondo. Lo scorso anno vittorie di Klaebo, Nilsson, Ustiugov e Nepryaeva

Le giornate sempre più corte e le temperature più frizzanti ci stanno trasportando velocemente dall’estate all’inverno. È già ora, insomma, di rispolverare gli sci e fare i primi programmi per le tante feste di fine dicembre. Mai pensato ad un Capodanno in pista? Quest’anno per gli appassionati dello sci di fondo c’è un’occasione imperdibile: il Tour de Ski farà tappa a Dobbiaco il 31 dicembre ed il 1˚ gennaio. Gli organizzatori capeggiati da Gerti Taschler hanno già pensato ad un’autentica grande festa per il pubblico alla Nordic Arena, col brindisi di mezzanotte sulla neve!

Il programma gare del Tour de Ski

Il Tour de Ski approda nella località altoatesina il 31 dicembre con la tradizionale 10 e 15 km individual: gara maschile alle 12.30, gara femminile alle 15 in tecnica libera. Il 1˚ gennaio, smaltita la festa, l’appuntamento è ancora alla Nordic Arena alle 11.50 con le donne per la 10 km pursuit in classico, seguite alle 13 dai maschi per la 15 km. Lo scorso anno format diverso con un sprint d’apertura e vittorie di Stina Nilsson e di Johannes Høsflot Klæbo, nella 10 e 15 km invece successo tutto russo con Natalia Nepryaeva e Sergey Ustiugov.

Già previsto per il 2021 e 2022

Dal recente FIS meeting d’autunno i dirigenti del comitato pusterese hanno portato a casa un altro bel goal. Se nel 2020 a Dobbiaco si festeggerà il Capodanno, nel 2021 si festeggerà la befana. Infatti il 5 e 6 gennaio 2021 ci sarà un’altra spettacolare due giorni alla Nordic Arena, e si replicherà anche nel 2022 con il programma ancora da decidere nel dettaglio.

Insomma nuove iniziative e tanta voglia di dare vitalità allo sci di fondo, anche per gli amatori con una rinnovata Pustertaler il weekend successivo al Tour de Ski, con la data per il 2020 fissata a sabato 11.

Gli impegni dei fondisti

È indubbio che la pista di Dobbiaco è una delle più dure e spettacolari del circuito di Coppa del Mondo, l’occasione decisamente diversa di passare il Capodanno sulla neve è un’autentica chicca. I partecipanti al Tour de Ski arriveranno dopo tre giorni di gare da Lenzerheide (SUI), per spostarsi poi in Val di Fiemme per la conclusione.

Come fare a partecipare?

I programmi ormai decisi anche per gli anni futuri sono un vero e proprio sprone a dare un’immagine sempre più importante all’appuntamento internazionale, seguito “live” da una miriade di emittenti televisive di tutto il mondo.

L’accesso per il pubblico allo stadio di Dobbiaco è libero, e gli orari di gara di fine ed inizio anno sembrano “studiati” per consentire a chi seguirà le competizioni di calarsi nell’atmosfera del Capodanno senza patemi. Per chi volesse scegliere di festeggiare l’anno nuovo a ritmo di sport è già ora di prenotare, Dobbiaco d’inverno è meta turistica affollata.