Flavio Maria Betturri, attuale direttore generale del Trastevere Football Club, ha deciso di raccontare la sua esperienza e di come, a partire da un sogno, sia riuscito a riportare in auge i colori del proprio team d’appartenenza.

Era l’estate del 2012 quando giocavo nel campionato Juniores con la Fortitudo Calcio Roma e il mister di allora, Gabriele Gori, trasteverino come me, mi propone di rifondare la squadra del Trastevere che mancava da molti anni, dai tempi della Smit negli anni ’90.

Per questo motivo decidemmo di fondare il Trastevere Football Club, o meglio, di formare quello che sarebbe stato l’embrione della nuova squadra trasteverina: tutti ragazzi della mia età, nati e cresciuti nel Rione, appassionati di calcio e accomunati dallo stesso sogno ossia quello di rilanciare i colori di un grande team storico.

Le origini di una grande famiglia

Ripartimmo quindi, col nome di Trastevere Football Club, dalla terza categoria: io ero il capitano e mio padre, Pier Luigi Betturri, il Presidente: ricordo che giocavamo presso il campo in terra della Polisportiva Ostiense, nei pressi Ponte Marconi. Alla fine della stagione terminammo come migliori quinti in tutti i gironi della terza categoria, venendo anche ripescati ai play off.

Sono stati anni per me di grande dedizione e passione: ricordo come ci sostenevamo l’un l’altro come una grande famiglia, come tuttora siamo.

La cosa bella di quegli anni è che tutto nasceva con una naturalezza incredibile. Racconta Flavio, ricordo come invece di andare in vacanza o al mare con gli amici, tutti i giorni prendevo il motorino, a 40 gradi, e andavo al Comitato Regionale di via Tiburtina per curare tutte le pratiche necessarie a dare vita a questo grande progetto mosso dalla passione che ci accomunava e che ci accomuna tutt’ora.

La grande svolta del 2013

Poi nel 2013, mio padre, Pier Luigi Betturri, già Presidente del neonato Trastevere Football Club, forte del sostegno apportato nel frattempo dell’intero – senza dubbio entusiasta di questa nuova avventura – decide di acquistare il titolo del Maccarese Calcio potendo così partecipare nel 2013 al campionato di Promozione: la rosa verrà molto migliorata sotto il profilo tecnico: io stesso ricordo che quella stagione giocai appena 40 minuti!

Nel 2014, l’approdo in Eccellenza, campionato vinto già al debutto; quindi, la conquista della Serie D, quest’anno alla terza stagione consecutiva e con la promozione in Lega Pro sfiorata a maggio 2017.

Ancora oggi il Trastevere Football Club ha mantenuto immutati quei valori dei primi anni: staff e giocatori sentono di appartenere ad un’unica grande famiglia, perchè così essa è nata e così è cresciuta nel tempo.