Weekend di grande golf in Cina dove il nordirlandese Rory McIlroy ha vinto il WGC-HSBC alla prima buca di playoff contro l’americano Xander Schauffele. I due hanno disputato un grande torneo chiudendo le canoniche 72 buche a -19 con il golfista statunitense che sognava il back-to-back essedo il campione in carica. Per il fenomeno nordirlandese si tratta del 28° titolo della carriera e nelle interviste post gara, a commento della grande stagione che sta avendo, ha dichiarato che il 2020 potrà essere ancora meglio.

Dietro al duo McIlroy-Schauffele si sono piazzati il sudafricano Louis Oosthuizen con -17 ed un terzetto composto da Abraham Ancer, Victor Perez e Matthias Schwab con il punteggio di -15. Il nostro Francesco Molinari ha concluso in ventiduesima posizione a -3 mettendosi in luce nel giro finale.

Nel frattempo al Bermuda Championship

Sul PGA Tour è andato in scena, per la prima volta, il Bermuda Championship che, pur orfano di tanti campioni presenti invece in Cina, ha offerto uno spettacolo interessante con la vittoria di Brendon Todd con -24 davanti a Herry Higgs con -20 ed Hank Lebioda a -18. Il field era comunque di tutto rispetto grazie alla partecipazione del “PGA Rookie of the Year” Aaron Wise, giunto 4°, oltre che di Davis Love III, Trevor Immelman e Mike Weir.

Un torneo dunque che, forte di un montepremi di 3 milioni di $ e della celebre ospitalità riservata a giocatori e famigliari, ha già un posto di prestigio nel sempre più ricco calendario golfistico.