Tyrrell Hatton si impone nell’Arnold Plamer Invitational giocato sul par 72 del Bay Hill Club & Lodge in Florida con una carta di -4 precedendo Marc Leishman di 1 colpo e relegando al terzo posto Sungjae Im con -2 e Bryson DeChambeau al 4° a -1. Un torneo durissimo con solo quattro giocatori capaci di chiudere sotto par in cui il terzo giro, il “moving day“, è stato segnato da score molto alti. Uno su tutti l’81 di Bruce Koepka che deve rinviare la caccia al numero uno al mondo che rimane ancora nelle mani di Rory McIlroy (5° posto finale). Francesco Molinari, che qui ha vinto lo scorso anno, ha dovuto dare forfait alla vigilia a causa di problemi alla schiena.

L’Arnold Palmer Invitational rappresenta un classicissimo del golf USA e, nonostante l’assenza di Tiger Woods e Jon Rahm, ha potuto presentare un ricco field con, tra gli altri, campioni del calibro di Matthew Fitzpatrick e Tommy Fleetwood oltre ai rappresentanti della cosiddetta “next gen”: Viktor Hovland, Joaquin Nieman, Matthew Wolff, Collin Morikawa e Sungjae Im.

Lo European Tour ha fatto tappa in Qatar, a Doha, per il Commercial Bank Qatar Masters che è stato vinto da Jorge Campillo ai playoff contro David Drysdale, terzo Niklas Lemke. Nutrita la pattuglia azzurra dove spicca il 7° posto di Nino Bertasio ed il 12° di Lorenzo Gagli.

Prossimo appuntamento del PGA Tour sarà il celebre Players Championship mentre l’European Tour avrà una settimana di stop forzato causa cancellazione del Kenya Open.